Parte dall’inclusione scolastica il percorso dei Giochi Estivi Special Olympics

corso per gli Special Olympics

Grande successo di partecipazione al corso di formazione “Progetto Scuola di Special Olympics Italia” che si è tenuto venerdì scorso a Terni, promosso dal Team Umbria di Special Olympics.
Più di 20 gli insegnanti di motoria e di sostegno, provenienti non solo da Terni ma anche da Orvieto e Foligno, che hanno preso parte all’evento formativo. In un clima positivo sono state gettate le prime basi per l’attivazione delle iniziative del movimento Special Olympics che culmineranno nella realizzazione dei prossimi 33° Giochi Nazionali Estivi, in programma in Umbria e in particolare a Terni dal 10 al 14 maggio 2017. Presente anche Mauro Esposito, Coordinatore regionale attività motoria scuola, e l’ex assessore del Comune di Terni alla Scuola, Carla Riccardi.
Gli insegnati hanno partecipato attivamente all’iniziativa, accogliendo favorevolmente la proposta di avviare il progetto scuola presso i propri istituti, che per molti si tradurrà anche nella possibilità di partecipare direttamente ai giochi con dei team scolatici, e con gruppi di volontari che nello specifico potranno utilizzare la formula dell’alternanza scuola-lavoro. Particolarmente apprezzata infine, la possibilità di attivare il progetto Special Olympics come forma attiva di contrasto al bullismo, problema particolarmente diffuso anche nelle scuole del territorio.

Tennis, golf, canottaggio, tennistavolo, nuoto e atletica leggera saranno le discipline ospitate a Terni il prossimo mese di maggio, ma le attività collaterali interesseranno tutta la Regione. Un evento che vedrà coinvolti almeno 1.000 atleti e 1.800 tra dirigenti, tecnici, giudici, arbitri, volontari e familiari con delegazioni provenienti da Germania, Olanda, Norvegia, Svezia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Israele, Svizzera, Qatar e Ungheria.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*