Football Americano, Magara mette i Delfini Taranto nel mirino

Il defensive end dei Grifoni Perugia suona la carica: “Parte un altro campionato, abbiamo una voglia matta di scendere in campo”

Football Americano
foto by Andrea Sabatucci: Nicolò Magara (maglia rossa) in azione

Football Americano, Magara mette i Delfini Taranto nel mirino

La regular season, giocata e vissuta da protagonisti, è alle spalle. I Grifoni Perugia hanno spostato subito l’attenzione ai playoff, che li vedrà debuttare nell’incontro di wild-card in programma sabato 4 giugno (ore 21) al comunale di San Sisto contro i Delfini Taranto. “È un altro campionato, lo sappiamo bene e per questo ci stiamo preparando con il massimo dell’intensità sia dal punto di vista fisico che da quello tecnico”. A parlare, come un veterano, è Nicolò Magara, talento classe ’92, defensive end e fullback della compagine perugina autore di una superba prima parte di stagione.
“Di sicuro in me e nei miei compagni di squadra c’è una voglia matta di scendere in campo, al tempo stesso siamo consapevoli che non conoscendo benissimo gli avversari dovremo evitare ogni calo di concentrazione e soprattutto ridurre al minimo il margine di errore. Gli allenamenti proseguono con il clima giusto, c’è serenità e consapevolezza della nostra forza, al tempo stesso più passano i giorni e più l’adrenalina sale”. Da soli due anni nelle fila dei Grifoni, “ho scoperto questa squadra grazie ad un mio compagno di università che mi ha spinto a presentarmi al reclutamento”, Magara ormai conosce benissimo lo spirito che anima il team.
“Siamo una grande famiglia, dentro e fuori dal campo. Penso che questo sia il fattore principale in grado di farti amare un gioco come il football, meraviglioso”. Ispirato dalle pazzesche giocate di J.J. Watt degli Houston Texans e dell’ex runningback di Seattle Marshawn Lynch, Magara sa bene che l’esordio nei playoff sarà un banco di prova ulteriore per saggiare le velleità dei biancorossi. “Nelle passate partite abbiamo dimostrato di essere una squadra vera, di essere animati da uno straordinario spirito di sacrificio. Ora dobbiamo proseguire su questa strada, giocando sempre al massimo, perché ai playoff il livello sale e non vogliamo farci trovare impreparati”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*