Volley, Ledlink Perugia troppo forte per il fanalino di coda Foligno

I perugini inseriscono Padella ma l’affondo decisivo è del solito Fuganti Pedoni

Volley, Ledlink Perugia troppo forte per il fanalino di coda Foligno PERUGIA – Nel derby umbro, valido per la sedicesima giornata di serie B maschile, è la Ledlink Perugia ad imporsi. La gara rispecchia i valori della vigilia e dopo tre set è costretta a capitolare la Integra Conad Tantucci Foligno. Sapevano di avere un debito di esperienza i padroni di casa ma a livello agonistico non hanno risparmiato nulla. La differenza nel confronto l’ha fatta la fase punto, con il muro ospite più cinico nello sfruttare le opportunità e la difesa molto abile a neutralizzare le armi altrui.

Negli schieramenti iniziali nessuna novità per i falchetti, mentre dalla parte opposta della rete ci sono tra i titolari Merli centrale e Piersanti schiacciatore. Una gara a senso unico che ha visto i grifoni partire decisi grazie ai muri di Merli e Servettini (2-6). A suonare la riscossa ci prova capitan Piumi che infonde coraggio ai folignati e poi piazza l’ace che riduce il gap (7-9).

L’illusione di rimonta si alimenta con le fiammate di Cascio (cinque volte a segno in apertura) ma i troppi errori dai nove metri impediscono di contrastare un Piersanti incisivo dalla banda e le distanze non mutano (15-17). I perugini allungano con Fuganti Pedoni e poi operano il doppio cambio inserendo Bregliozzi e Tini, ed è proprio quest’ultimo a chiudere il set con un punto in battuta. Alla ripresa partenza in fotocopia (2-6). A dare la carica ai locali è Longo che ferma due volte l’attacco avversario e rimette in asse (11-11). Il sorpasso è però impedito dal cambio di ritmo operato da Piersanti che da fondo campo mette in difficoltà i folignati, anche un ace, e sospinge i suoi sul 12-18. Un break che non taglia le gambe e nemmeno l’entusiasmo ai falchetti che rialzano la testa con il solito Cascio (19-21).

I perugini inseriscono Padella ma l’affondo decisivo è del solito Fuganti Pedoni, un punto contestato dalla panchina biancoazzurra. La terza frazione mette in evidenza Corso che trova una buona serie al servizio e Foligno si porta a condurre per la prima volta (6-4). L’inseguimento dei grifoni si concretizza con il sorpasso sul 10-11 ma le squadre si continuano ad alternare al comando con l’equilibrio che permane a lungo (17-17). La sicurezza in più in fase offensiva ce l’ha Fuganti Pedoni (undici colpi vincenti) che mostra tutto il repertorio, il suo allungo regge il break di vantaggio e a far scorrere i titoli di coda è una battuta in rete di Piumi. Con questa vittoria e le contemporanee sconfitte di Macerata e Città di Castello, Perugia consolida il suo secondo posto in attesa di ricevere un Osimo rigenerato dalla cura Masciarelli.

INTEGRA CONAD TANTUCCI FOLIGNO – LEDLINK PERUGIA = 0-3
(20-25, 21-25, 23-25)

FOLIGNO: Corso 13, Cascio 12, Noveski 8, Laudicina 7, Longo 7, Piumi 1, Grillo (L1), Stamegna. N.E. – Mema, Mele, Vindice, Pico, Musone (L2). All. Antonio Scappaticcio.
PERUGIA: Fuganti Pedoni 23, Piersanti 10, Amore 8, Servettini 7, Merli 4, Cricco 2, Boriosi (L), Tini 1, Padella, Bregliozzi. N.E. – Nulli Pero, Staccini. All. Paolo De Paolis.
Arbitri: Claudia Colucci ed Alessandro Arcangeli Carosi.

INTEGRA (b.s. 14, v. 5, muri 5, errori 6).
LEDLINK (b.s. 10, v. 6, muri 10, errori 6).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*