Cus Perugia, tre bronzi nelle arti marziali

Pioggia di medaglie nella penultima giornata dei Campionati Nazionali Universitari 2016

Cus Perugia, tre bronzi nelle arti marziali

Cus Perugia, tre bronzi nelle arti marziali

PERUGIA – Pioggia di medaglie nella penultima giornata dei Campionati Nazionali Universitari 2016 per gli atleti rappresentanti il Cus Perugia che confermano le aspettative riposte nelle arti marziali.

La prima giornata di gara del fine settimana conclusivo della manifestazione si è chiusa con tre medaglie di bronzo nei combattimenti in corso di svolgimento sul tatami di Reggio Emilia e su quello di Modena.

Nel taekwondo Irene Di Guida ha conquistato per due volte il gradino più basso del podio per la soddisfazione del tecnico Roberto Lodi, nelle forme l’atleta perugina ha eseguito bene la sequenza di movimenti prestabiliti mostrando ottimi attacchi e difese.

Nel combattimento blu verde della categoria -57 kg. invece, incontri di tre round da due minuti ciascuno, ha incontrato l’avversaria più quotata (Cus L’Aquila) che poi ha vinto il torneo, venendo superata pur senza demeritare.

Dal judo è arrivato un bronzo e due settimi posti che lasciano un po’ di amaro in bocca a Marco Manganelli e al suo allenatore Riccardo Basili, risultato che va un po’ stretto poiché una sanzione assegnata da un arbitraggio discutibile gli ha visto negare l’accesso ad una finale più che alla portata.

Anche a Filippo Tonzani e Alessandro Binucci, il piazzamento va un po’ stretto, forse qualche disattenzione di troppo per il primo e un brutto mal di schiena per il secondo hanno condizionato le prestazioni.

A tutti gli studenti perugini comunque sono arrivati i complimenti del presidente Pier Luigi Cavicchi e dell’intero consiglio direttivo che attende ora i risultati dell’ultima giornata per tracciare un bilancio definitivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*