Football americano, a Chiavari finisce la corsa dei Grifoni

Alle semifinali di conference si chiude una grande stagione

Football americano, a Chiavari finisce la corsa dei Grifoni

In vantaggio nel primo tempo, i perugini sono battuti in rimonta dai Predatori, più numerosi nel roster ed abili a sfruttare gli errori dei biancorossi. Termina a Chiavari l’avventura dei Grifoni Perugia nei playoff del campionato di football americano a nove. Termina comunque con una grande prestazione, al cospetto di un avversario formidabile, che però solo nelle fasi conclusive del match ha avuto ragione di Freddini e soci guadagnandosi così la finale di conference.
Gli arancioni di casa infatti hanno sofferto non poco al cospetto dei biancorossi, saliti in Liguria con la voglia di disputare una grande partita. Così è stato, ed in definitiva a fare la differenza l’hanno fatta il roster più numeroso dei padroni di casa e qualche errore di troppo da parte dei perugini. La partita forse di poteva vincere, ma i Grifoni escono comunque tra gli applausi, senza rammarico. Dopo un primo quarto in parità e più in generale un primo tempo concluso in vantaggio 26-23, i Predatori hanno cambiato marcia nel terzo quarto scavando il divario necessario per la vittoria finale.
Per Perugia sono andati a segno con touchdown su corsa Freddini, Ferrini e Valigi, mentre su ricezione ancora Ferrini e Bartoccioni. Amareggiato, ma consapevole di quanto fatto, l’head coach Stefano Caligiana insieme allo staff tecnico composto dall’offensive coordinator Fabio Sacconi, dall’allenatore delle linee Maurizio Gaggini e dall’allenatore degli Special Teams Roberto Alunni. “È stata una bellissima partita tra due grandi squadre – dice Stefano Caligiana -, peccato per il nostro calo di concentrazione nel terzo quarto, ma usciamo davvero a testa alta dal campo di Chiavari consapevoli di aver disputato una bellissima stagione. Onore ai vincitori, dotati di un attacco stellare, il migliore che abbiamo affrontato. Per i Grifoni il raggiungimento di questa semifinale di conference deve essere un punto di partenza per il futuro”.
“Bello vedere questo spettacolo – gli fa eco Fabio Sacconi che ha rilasciato altre dichiarazioni al sito web terza divisione.com -. Ci auguriamo da parte nostra che la scelta di integrare il roster con tre giocatori di esperienza, anche alla luce di questo risultato, sia vista da chi ci ha osservato, non come il tentativo di raggiungere un risultato nell’immediato, ma per difficoltà oggettive sui numeri (anche a Chiavari eravamo in 16) dopo otto infortuni da lungo stop. Ringraziamo Simone Tortorici, Massimiliano Bonomo e Michele La Corte, che hanno regalato tutta la loro tecnica, esperienza e generosità ai nostri giovani, che anche solo osservandoli sono cresciuti in modo evidente. Gurdiamo al futuro con rinnovato entusiasmo”.
Predatori Golfo del Tigullio – Grifoni Perugia 45-33
Parziali: 7-7, 16-19, 15-0, 7-7
Formazione Grifoni – Attacco: Freddini (quarterback), Valigi (fullback), Ferrini (wingback), Magara (wingback), Bartoccioni (wide receiver), Pugliese (wide receiver), Campofiloni (center), Cera (guard), Gattobigi F. (guard). Difesa: Tortoioli (nose guard), Valigi (defensive end), Magara (defensive end), Bartoccioni (linebacker), Tortorici (linebacker), Nimskov (linebacker), Ferrini (cornerback), La Corte (cornerback), Freddini (free safety). Backup: Cavallucci (tackle), (wide receiver), Guercini (linebacker). Head Coach: Stefano Caligiana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*