La Barton Cus Perugia scivola a Parma e perde il primo posto della classifica

Sottotono la prestazione dei biancorossi che non hanno placcato e hanno regalato la maggior parte delle touche agli avversari.

Barton Cus Perugia Federico Masilla (Andrea Adriani)

La Barton Cus Perugia scivola a Parma e perde il primo posto della classifica PARMA – La Barton Cus Perugia scivola a Parma e perde il primo posto della classifica del girone 2. Sottotono la prestazione dei biancorossi che non hanno placcato e hanno regalato la maggior parte delle touche agli avversari. Meglio è andata la mischia ma non è bastata a fare la differenza in campo.

“Quando una squadra non placca e regala la maggior parte delle touche agli avversari – commenta Carlo Gagliardoni, team manager della Barton Cus Perugia – rimane molto difficile vincere una partita di rugby. C’è stato un momento, tra la fine del primo tempo e l’inizio del successivo, che sembravamo esserci rimessi in carreggiata, forse perché loro avevano allentato un po’ la ripresa. Ma niente. Dopo i nostri avversari hanno ricominciato a giocare e noi a non placcare. Alcuni giocatori non hanno reso come al solito. Nelle touche non è andata meglio, giusto le mischie chiuse sono state almeno in parità, ognuno ha vinto le proprie. Anzi, in quelle siamo stati leggermente superiori, abbiamo avuto qualche punizione in più noi a nostro favore. Il campionato ora è ancora più aperto di prima. Siamo secondi, con Bologna davanti a noi di 2 punti e Parma 1931 dietro a 3. La nostra è una squadra giovane, ancora manca di personalità e carattere. Ancora non è tutto perduto ma se nei momenti cruciali reagiamo così la vedo dura anche per giocare i playoff, anche se sono gare a sé”.

La Barton, che a Parma ha incassato la terza sconfitta della stagione, ritornerà in campo domenica 23 aprile. Perugia (75 punti) ospiterà il Florentia, settimo in classifica con 43, nell’incontro valido per la nona giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby di serie B maschile.

Classifica: Bologna 1928 (77 punti), Barton Cus Perugia (75), Parma 1931 (72), Modena (63), Reno Bologna (62), Romagna (53), Florentia (43), Amatori Parma (39), Livorno (31), Arezzo (19), Jesi (17), Viterbo (15).

 

Parma 1931 – Barton Cus Perugia 30-20 (15-10 dpt)

Parma 1931: Quagliotti, Fofana, Zanichelli, Russotto, Gasparri, Rosi, Rebecchi, Soffredini, Pascu, Busetto, Colla, Caselli, Marku, Silvestri, Tognolli. A disp.: Pelagatti, Palma, D’Elia, Cavazzini, Poli, Manganiello, Walter. All.: Leaegaailesolo

Barton Cus Perugia: Gioè, Vizioli, Franzoni, De Leo (38’st Bellezza E.), Battistacci, Masilla, Corbucci, Bellezza M., Scaloni, Zualdi, Novelli (1’st Mazzanti), Renetti (38’st Milizia T.), Pettirossi (20’st Paciosi), Cappetti (20’st Alunni Cardinali), Di Vito (10’st Macchioni). A disp.: Milizia F. All.: Speziali.

Marcatori – Primo tempo: 4’cp Masilla (0-3), 8’m Colla (5-3), 26’m Tognolli tr Rebecchi (12-3), 38’cp Rebecchi (15-3), 40’m Bellezza M. tr Masilla (15-10). Secondo tempo: 8’cp Masilla (15-13), 14’m mischia tr Masilla (15-20), 18′ m Pascu (20-20), 23′ cp Rebecchi (23-20), 38′ m mischia tr Rebecchi (30-20)

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*