Volley, Sir Safety, Perugia da pronostico a Milano, domenica volata per il secondo posto

I Block Devils chiudono in tre set il match di Busto Arsizio con i padroni di casa della Revivre

Volley, Sir Safety, Perugia da pronostico a Milano, domenica volata per il secondo posto PERUGIA – Rispetta il pronostico la Sir Safety Conad Perugia che si impone 3-0 al PalaYamamay di Busto Arsizio sui padroni di casa della Revivre Milano, fanalino di coda della Superlega, nella penultima giornata di regular season. Tre punti importanti per i Block Devils di Lorenzo Bernardi che si assicurano matematicamente la terza posizione e che lanciano la volata nell’ultima giornata per il secondo posto. Perugia ci arriva a quota 59 appaiata a Trento (vincente anch’essa 3-0 con Molfetta ed in vantaggio di due parziali nel conto del quoziente set) e sarà quindi decisivo l’ultimo turno per stabilire chi si accomoderà sulla seconda poltrona nella griglia playoff con Perugia attesa dal match casalingo con Verona e Trento impegnata invece sul campo di Monza. I bianconeri dovranno cercare di fare un punto in più della Diatec in quanto, in caso di arrivo a pari punti, sarebbe impossibile recuperare due set di svantaggio.

Ci penseranno da domani i Block Devils che intanto si godono una vittoria che, seppure nelle previsioni della vigilia, poi in campo non è mai scontata. Invece per due set la Sir gioca alla grande con l’attacco su livelli vertiginosi (77% nel primo parziale, 73% nel secondo) e con il servizio capace di mettere sovente alla frusta la seconda linea di Milano. Nel terzo set la crescita della Revivre, ed anche un calo di tensione bianconero, producono grande equilibrio in pratica fino alla fine quando Atanasijevic trova il servizio vincente che chiude 23-25 e che fa partire la festa dei trenta Sirmaniaci presenti tra gli oltre quattromila del PalaYamamay.

Proprio l’opposto serbo con 17 punti (ed un fenomenale 79% in attacco) è il best scorer del match, ben supportato dalla concretezza di Ivan Zaytsev (10 punti con il 73% in attacco ed il 63% in ricezione), dai primi tempi di Podrascanin e Buti e dalla consueta regia d’eccezione di Luciano De Cecco che, tra alzate ad una mano e cambi di fronte repentini, ha trovato anche il modo di mettere a referto 7 punti (2 al servizio, 3 in attacco e 2 a muro).

Tutto bene dunque per Perugia, pronta al rush finale della Superlega. Domenica in arrivo al PalaEvangelisti (dopo tre trasferte consecutive, una di Champions e due di campionato) la “classica” con Verona, rigenerata dall’arrivo in panchina dell’ex tecnico bianconero Nikola Grbic. Match di grande interesse, decisivo in ottica classifica e gustoso antipasto dei playoff.

IL MATCH
C’è Buti in campo al via in coppia al centro con Podrascanin. Proprio il posto tre serbo mette a terra i primi due palloni perugini (1-2). I servizi di Zaytsev ed Atanasijevic propiziano il break (3-6). L’ace di Hoag (con la collaborazione del nastro) accorcia (7-8). Arriva la parità con lo smash di Sbertoli (10-10). Russell mette a terra due contrattacchi in fila e Perugia ritorna a +3 (10-13). Muro vincente per De Cecco e poi ace di Russell (12-17). Atanasijevic è implacabile in contrattacco (13-19). Due in fila per De Cecco (colpo di seconda ed ace) per il 14-21. Smash di Russell dopo un missile di Zaytsev al servizio (16-23). Lo stesso Zar infila la pipe che porta Perugia al set point (17-24). Il muro bianconero fa il suo dovere e chiude il parziale (17-25).

C’è Bari in campo al posto di Tosi nel secondo set. Avvio equilibrato con la pipe di Zaytsev e l’ace di Atanasijevic che propiziano il break per la Sir (4-7). Piazza l’ace di De Cecco a poi il contrattacco di Zaytsev sfonda il muro di Milano (8-13). Fuori l’attacco di Hoag (10-16). Gioca sciolta Perugia con Atanasijevic e Zaytsev impeccabili (13-22). Campo per Franceschini che va subito a segno in primo tempo (14-23). Zaytsev chiude la diagonale e la Sir arriva al set point (16-24). L’errore al servizio di Skrimov chiude il parziale (17-25).

Si scuote Milano in avvio di terzo set (7-3). I Block Devils si riportano a contatto con il turno al servizio di Buti e con il muro di Podrascanin (10-9). Quello di Zaytsev porta al pareggio, l’errore di Adamajtis manda avanti Perugia (10-11). Fuori anche il colpo di Skrimov (11-13). Russell tira fuori la pipe e si torna in parità (13-13). Punto importante di Atanasijevic (15-16). Ace di Galassi (17-16) e poi contrattacchi vincenti di Atanasijevic e De Cecco (18-20). Ace di Hoag (20-20). Si prosegue nel punto a punto (23-23). Match point per la Sir dopo l’attacco out di Skrimov (23-24). Il braccio armato di Atanasijevic non trema e l’opposto serbo piazza l’ace che consegna la vittoria ai Block Devils! (23-25).

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3
Parziali: 17-25, 17-25, 23-25
REVIVRE MILANO: Sbertoli 2, Adamajtis 9, De Togni 1, Galassi 5, Hoag 8, Skrimov 10, Cortina (libero), Rudi, Galaverna. N.e.: Marretta (libero), Boninfante, Tondo, Nielsen. All. Monti, vice all. De Marco.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 7, Atanasijevic 17, Podrascanin 7, Buti 3, Russell 9, Zaytsev 10, Tosi (libero), Della Lunga, Franceschini 1, Bari (libero). N.e.: Mitic, Birarelli, Berger, Chernokozhev. All. Bernardi, vice all. Fontana.
Arbitri: Giorgio Gnani – Marco Zavater
LE CIFRE – MILANO: 11 b.s., 5 ace, 43% ric. pos., 23% ric. prf., 45 % att., 0 muri. PERUGIA: 12 b.s., 6 ace, 62% ric. pos., 35% ric. prf., 69% att., 6 muri.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*