Karate, Gaia Preite ha vinto per la terza volta l’Adidas Italian open

Karate, Gaia Preite ha vinto per la terza volta l'Adidas Italian open

Karate, Gaia Preite ha vinto per la terza volta l’Adidas Italian open

Gaia Preite ha vinto per la terza volta l’Adidas Italian open confermandosi una delle migliori interpreti della categoria di peso 55 kg. L’atleta del Cus Perugia ha gareggiato nel kumite scendendo sul tatami del Pala PlayHall di Riccione consapevole dei propri mezzi e determinata a far bene, inserita nella poule più difficile ha dovuto eliminare la primo turno la pugliese Petruzzella bronzo agli ultimi Assoluti, superata 3-1, poi il match più equilibrato ed emozionante, quello contro la giovane milanese Maffini terminato 2-2 con la Preite che si è imposta al giudizio arbitrale.

Senza storia la semifinale con la veneta Gai sconfitta 2-0, e sull’onda dell’entusiasmo in finale ha travolto per 3-0 l’esperta Rigolizio grazie a tre tecniche di pungo gyaku, il suo punto di forza.

Leggi anche: Universitari, Cus Perugia parte con un bronzo

Un bel karate quello espresso dalla perugina, che riesce sempre ad abbinare tecnica e tattica, cercando di variare continuamente i suoi colpi e stando molto attenta alla fase difensiva.” Sono contenta perché la pool non era affatto semplice ma sono riuscita a mantenere la concentrazione ed adattarmi alle avversarie” le parole di Gaia a fine torneo che è apparsa già concentrata per gli Assoluti in programma questa domenica a Lido di Ostia.

Altra atleta sempre del Cus Perugia sugli scudi è stata Aline Coulon che nella categoria +68 ha conquistato una doppia medaglia di bronzo partecipando alle competizioni senior e under 21.
Spettacolare la finale senior per la medaglia in cui ha annichilito l’atleta delle fiamme oro travolta 6-0 da un’indemoniata Coulon capace di andare a segno sia con tecniche di braccia che di gamba, esprimendo sul tatami tutto il suo repertorio di talentuosa karateka, anche lei già pronta e motivata per gli Assoluti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*