Basket, Sicoma Valdiceppo alla ricerca della prima vittoria

Tornano al PalaCestellini domenica 16 ottobre alle ore 18 i ragazzi di coach Pierotti

Basket, Sicoma Valdiceppo alla ricerca della prima vittoria

Sicoma Valdiceppo alla ricerca della prima vittoria. Tornano al PalaCestellini domenica 16 ottobre alle ore 18 i ragazzi di coach Pierotti, davanti al proprio pubblico sfideranno Venafro per cercare di ottenere il primo successo in questo campionato. Un obiettivo ricercato con convinzione anche nelle prime due partite, ma che alla fine è sfumato per il valore degli avversari, capaci di punire anche il più piccolo calo di tensione.

Con Rimini all’esordio era stato fatale il rientro dagli spogliatoi, qualche azione difensiva meno brillante, e l’inerzia era immediatamente passata agli avversari, bravi poi a contenere il ritorno dei ponteggiani nel concitato finale.

A Montegranaro a condannare Casuscelli e soci, che pure era stati molto efficaci nella prima parte, due palle perse proprio a ridosso di metà partita. Gueye e soci, che avevano sofferto non poco le giocate in pick ad roll di Burini ed in generale una Valdiceppo scesa in campo senza timori reverenziali di fronte ad una delle autentiche corazzate del girone, una volta presa la testa hanno innescato le proprie bocche da fuoco giocando senza pressioni, controllando senza rischi fino alla fine.

‘C’è bisogno di una vittoria’ dicono al Ponte ‘abbiamo dimostrato per larghi tratti di potercela giocare con tutti, ma non siamo ancora riusciti a farlo per tutta la partita. Stiamo imparando sulla nostra pelle che basta un attimo di distrazione per trovarsi nei guai, un errore che non dobbiamo assolutamente fare contro Venafro. Una squadra che ha bisogno di punti come noi e capace di accendersi all’improvviso, grazie soprattutto al tiro da tre punti e alle soluzioni in transizione. Ottenere due punti sarebbe fondamentale per prendere fiducia, contiamo moltissimo sul sostegno del nostro pubblico.’
Gli avversari
Difficili da inquadrare i nostri avversari di questa settimana. Cominciamo allora da un volto noto, quello di Sasha Kushchev che molti ricorderanno qualche anno fa con la maglia del Perugia Basket. Blocchi, fisicità da vendere, propensione al rimbalzo le sue caratteristiche principali. La forza della Dynamic è però nel pacchetto esterni, capitanato dal play Smorra, che insieme a Tamburrini detta i ritmi del gioco e prende le maggiori responsabilità offensive. Affidandosi molto alle conclusioni dal perimetro i ragazzi di coach Mascio non sono nuovi ad accelerazioni improvvise, delle quali è spesso protagonista Moretti, giocatore abile nel tiro da tre e nel giocare il palleggio-arresto e tiro. Completano il quintetto Prete e Minchella sul perimetro, mentre sotto canestro occhio alla mole del pivot Chiari, classe 1992. Nelle due precedenti uscite Venafro ha perso a Senigallia (87-71) e poi si è arresa in casa alla corazzata Campli con il punteggio di 66-88, con Tamburrini a quota 18 e Smorra che ha smazzato 7 assist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*