Boxe, Magione si mette i guantoni e sale ancora all’angolo

Domenica 9 luglio, la Global Gym ASD si è resa ancora centro nevralgico della Noble Art

Boxe, Magione si mette i guantoni e sale ancora all’angolo

Boxe, Magione si mette i guantoni e sale ancora all’angolo

MAGIONE  – Magione si mette i guantoni e sale ancora all’angolo. Domenica 9 luglio, la Global Gym ASD si è resa ancora centro nevralgico della Noble Art, dando vita alla 3° Tappa dell’Umbria Boxing Cup. La Global Gym ASD tiene il centro del ring del pugilato Umbro e dopo ieri, si conferma ancora una volta punto di riferimento interregionale per tutti gli appassionati di boxe. Ieri, si è svolta la 3° Tappa dell’Umbria Boxing Cup, torneo nato all’inizio del 2017 dalla volontà del Direttore Sportivo dell’Umbria Boxing Team Duchi Simone “ Siamo a metà di questo prestigioso torneo e ora ci fermeremo per la pausa estiva” commenta Duchi “siamo contenti ma mai soddisfatti e continueremo ad investire in questa meravigliosa disciplina”. Ancora una volta si è confermata una grande affluenza di pubblico sintomo che la Noble Art piace e può muovere ancora molta gente.

LA SQUADRA: l’Umbria Boxing Team si vede ampliare e continua a crescere. 8 gli incontri disputati, con volti noti ed esordienti. Michelangelo Duchi, punta di diamante della squadra ha affrontato Pintselin Raman diRavenna Boxe, pugile più esperto con molti match sulle spalle, cosa che non ha di certo intimorito il nostro atleta che tre le corde amiche ha disputato un match molto fisico, andando a fare scambi molto intensi e duri. Il dominio sulla prima e terza ripresa non è bastato per far volgere l’incontro come sperato, e alla fine i giudici hanno decretato un pari.
All’esordio per la società magionese, il pugile Emanuele Petti, che è salito per la prima volta sul ring. All’angolo opposto Giovanni Sensi, della Boxe Orvieto. Emanuele ha dato prova di una prestazione davvero notevole impressionando gli arbitri, che oltre ad aggiudicargli la vittoria ai punti, lo hanno scelto sotto la supervisione dell’arbitro Alessandro Renzini, come Miglio Pugile della Riunione.

All’interno della riunione altre società umbre hanno avuto modo di far combattere i propri giovani atleti: per la Guazzaroni Boxe di Terni, sotto la supervisione del Maestro Liorni, ha debuttato Pernazza Samuele che ha pareggiato contro il pari peso Marco Ravaiolidella Ravenna Boxe, e Simone Vichi che dopo un incontro molto fisico ha strappato un’ottima vittoria su Ciappini Alessandro della Robby Team. Altro pugile umbro, che è al 100% nelle presenza al Torneo, è Stefano Pattuglia, della Boxe Orvieto del Maestro Gentili. Stefano ha combattuto contro Montemaggiore Daniele, della Società Pugilistica Grossetana “Umberto Cavini” in un rematch molto vivo e intenso. E’ Stefano che alla fine prevale sul pugile toscano, portando a casa una bellissima vittoria.

Negli altri due incontri si sono sfidati Condrovici Adrian del CSC Centro Sport Combattimento di Firenze e Coraggio Edoardo, della Boxe Trastevere. Match molto duro, data anche la categoria dei pesi Mediomassimi dei due pugili. Anche in questo caso i giudici hanno decretato un pari. Il pugilato non è uno sport per soli uomini, e anche in questa riunione, la Global Gym ASD porta avanti il progetto Guantoni Rosa. A sfidarsi questa volta tra le corde, Wahby Amal, sempre del Centro Sport Combattimento di Firenze e Pietrolungo Francesca della Talenti Boxe. Le due ragazze non si sono di certo risparmiate. Al suono della campana, è Francesca ad alzare i pugni in aria, dopo che i giudici le hanno dato la vittoria ai punti.

Al termine della riunione, la Global Gym ASD ha organizzato un apericena aperto a tutti gli appassionati che, oltre ad un ricco buffet sono stati allietati dalla musica live dei Scotch and the band. Più di 100 tra spettatori degli incontri nonostante il caldo di questi giorni.

IL TORNEO: L’Umbria Boxing Cup è alla sua 3° Tappa prima di fermarsi per la pausa estiva. Davvero grande l’interesse di appassionati e non, che vedono nella Global Gym ASD il futuro che il pugilato merita. Ora gli incontri saranno fermi, per poi riprendere a Settembre con la 4° Tappa che prevede anche al suo interno le fasi di qualificazione regionale dei Campionati Youth e Senior.
Il Direttore sportivo Simone Duchi non lo si può di certo definire un attendista: sta affrontando il match più importante per il pugilato umbro quello per riportarlo livello che merita tornando ad essere centro della boxe d’elite.

I MAESTRI: Saverio Palombacci e Cristiano Cannas si dicono soddisfatti del lavoro dei ragazzi. “Emanuele era molto teso, salire per la prima volta gli scalini del ring per affrontare un avversario è solo la fine di un lungo percorso che lo ha visto maturare molto caratterialmente e sotto il profilo tecnico”, parla così il Maestro Saverio, “ancora più grande la soddisfazione nel vederlo premiato dall’arbitro Renzini come Miglio Pugile”.

“A Michelangelo avevamo chiesto di impostare un incontro fisico, diverso da come era abituato, in previsione di affrontare i campionati Italiani. Siamo un po’ amareggiati per il verdetto dei giudici, Michelangelo ha dominato e controllato l’avversario, vero che gli scambi ci sono stati da entrambi i lati” commenta il Maestro Cristiano, “matura ogni match che disputa, non manca molto all’appuntamento più importante che sono i Campionati Nazionali Youth”. I preparatori Alessio Pietrella e Mauro Nicolli sono contenti di come si stanno allenando i ragazzi, “ora il ritmo calerà leggermente ma senza mai distogliere il focus dalla meta. Gli impegni sono tanti e i ragazzi devono raggiungerli al top”.

Il Direttore Sportivo Simone Duchi, e tutto lo staff sono molto soddisfatti per come si è svolta questa domenica di pugilato, e il loro ringraziamento va all’impeccabile Commissario di Riunione Montagnini, la partecipazione del Commissario Toscano Franco Pierazzoli, tutti gli arbitri coordinati da Alessandro Renzini, la Misericordia di Magione e il presentatore Stefano Giommini. Passo dopo passo, pugno dopo pugno la Global Gym ASD continua a crescere.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*