Ceravolo castiga l’ex amore Ternana, a Benevento finisce 2-1

Un gran gol di Meccariello tiene in partita i rossoverdi nel finale

Il derby Ternana-Perugia allo stadio Liberati finisce 1-1
Foto Ternana Calcio (Stefano Principi)

Ceravolo castiga l’ex amore Ternana, a Benevento finisce 2-1 – TERNI Niente miracolo ma salvezza ancora possibile. La Ternana esce ridimensionata dalla seconda trasferta consecutiva nel giro di tre giorni. A Benevento i rossoverdi perdono 2-1. Decisivo con una doppietta Fabio Ceravolo, uno dei quattro ex in campo.

LE SCELTE – Fabio Liverani fedele al detto “squadra che vince non si cambia” lascia tutto invariato e ripropone lo stesso undici che ha battuto in trasferta il Novara sabato pomeriggio. Dall’altra parte Marco Baroni punta sul turnover e come detto, manda in campo dal primo minuto tutti gli ex a sua disposizione: Lucioni, Eramo, Viola e come detto Ceravolo.

PRIMO TEMPO – Ternana pimpante e subito in partita. Falletti spaventa alla prima occasione Gori con una conclusione dal limite. Il numero 10 rossoverde potrebbe fare male al portiere avversario qualche minuto più tardi ma dopo aver saltato un paio di avversari calcia debolmente. Il Benevento sembra un diesel. La squadra di Baroni cerca sfonda sulle fasce ma Aresti non è mai chiamato in causa. Al 26’ Aureliano sale in cattedra. L’arbitro decide di concedere il rigore per una timida trattenuta di Meccariello ai danni di Ceravolo. Dagli undici metri la punta non sbaglia e segna il quindicesimo gol in campionato.

I primi 45’ si chiudono con il Benevento avanti ma con una Ternana sempre in possesso del pallone.

LA RIPRESA – Liverani e Baroni non operano sostituzioni nell’intervallo segno che sono soddisfatto di quanto fatto vedere dalle rispettive squadre. La Ternana inizia la ripresa come la partita con una conclusione in porta di Falletti. Ancora una volta Gori fa buona guardia. Il Benevento non si scompone e con Ceravolo raddoppia al 7’. Lancio millimetrico di Viola a scavalcare Diakite. Ceravolo è perfetto nel controllo a seguire con il tacco che taglia fuori il difensore rossoverde e davanti ad Aresti non sbaglia. 2-0 e sedicesima rete stagionale. Nonostante il doppio svantaggio i rossoverdi non mollano. Liverani cambia Ledesma ed Avenatti, i peggiori. A loro preferisce Pelumbo e La Gumina. Ma a riportare i rossoverdi in partita è Meccariello. Al 25’ il centrale difensivo si mette i panni del bomber e dal limite pesca l’incrocio dei pali. Da lì alla fine è forcing rossoverde ma la Ternana non riesce a trovare la via del raddoppio e dunque del pareggio.

SALVEZZA – La sconfitta complica la corsa alla salvezza dei rossoverdi che restano penultimi. Alle loro spalle c’è il Latina. Con loro a quota 32 sale il Pisa che pareggia 2-2 a Perugia ma sparisce il Trapani vincitore in quel di Vicenza. Ora la quota salvezza è a 4 punti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*