Passeggiata Ecologica, Canoa Club Città di Castello e 400 bambini

Passeggiata Ecologica, Canoa Club Città di Castello e 400 bambini Torna anche quest’anno la «Passeggiata Ecologica», terza edizione dell’evento organizzato dal Canoa Club Città di Castello in collaborazione con la Dirigenza Scolastica Primo Circolo – Scuola Elementare , con il patrocinio e l’aiuto di: Regione, Comune, Sogepu e Legambiente Umbria e Arpa Umbria. Quattrocento bambini giovedì 7 giugno potranno conoscere da vicino il fiume che da sempre accompagna la storia della nostra città, attraverso un percorso della lunghezza di circa tre chilometri e studiato appositamente per loro.

LEGGI ANCHE: Gare nazionali di canoa sul Tevere Gara Circuito Canoagiovani e Master

Alle 8,45 ci sarà la partenza dalla sede del Canoa, a Porta Prato. I piccoli, accompagnati dalle maestre e dagli esperti oltre che da atleti della società sportiva, alle 9 arriveranno al Laghetto dei Cigni. Il tragitto proseguirà passando davanti al depuratore, fino a Villa Cappelletti, dove ci sarà un’altro stop, comprensivo di ristoro. Dopo la colazione, i bambini percorreranno il cammino a ritroso e per le 12,30 è previsto l’arrivo nella sede della società. Lungo il percorso esperti, tecnici ambientali e appassionati spiegheranno non solo l’importanza del corso d’acqua che attraversa il territorio, ma anche di altre strutture, come l’invaso di Montedoglio, l’impianto di depurazione delle acque e nell’agricoltura locale.

Una mattinata davvero diversa dal solito, che permetterà ai più piccoli di conoscere non solo la storia del fiume, ma anche la sua importanza per la città e per l’ambiente che lo circonda.

Il Canoa Club Città di Castello, con questa iniziativa, si candida a diventare sempre più un punto di riferimento per la città non solo nell’ambito sportivo; Gli atleti e i dirigenti del club, infatti, con il tempo sono diventati delle «vere sentinelle del Tevere», che operano per conservare e migliorare la qualità del corso d’acqua. La struttura tifernate, punta di diamante dell’intero territorio nazionale, è stata inoltre riconosciuta a livello nazionale come centro per la disabilità. Senza dimenticare che è stato firmato un protocollo d’intesa fra il Canoa Club Città di Castello, l’Aacc (associazione Altotevere contro il cancro), la Regione, il Comune, la Asl 1 Umbria, la Federazione italiana Canoa e Kayak insieme al Coni regionale per un progetto dedicato alla riabilitazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*