Karate, Giulia Triola si laurea campionessa europea

Karate, Giulia Triola si laurea campionessa europea

Karate, Giulia Triola si laurea campionessa europea. Giulia Triola, appartenente alla società Karate Calzola di Terni, ha conquistato la medaglia d’oro e si è laureata campionessa europea al Campionato Europeo di Karate Shito Ryu (Esrkf) che si è svolto al Palazzetto dello sport di Lanciano nel wekend appena trascorso. Giulia, e i ragazzi della società Karate Calzola, che per l’occasione vestivano la maglia del Karate Team Italia, hanno affrontato un’agguerrita concorrenza proveniente da Galles, Inghilterra, Moldavia, Russia, Spagna, Bulgaria, Romania, Slovacchia e Azerbajan.

Ma i successi dei ragazzi della società Karate Calzola di Terni, che nell’ultimo periodo hanno preparato l’importante competizione con il supporto e l’esperienza del Maestro Andrea Calzola, non finiscono qui; infatti altre 9 medaglie, sia individuali che di squadra, hanno arricchito il paniere del Karate Team Italia.

Ecco le medaglie nel dettaglio:

Gabriele Capoccia 2 classificato Kumite 8/9 anni Kg. 27;

Manuel Belloni 3 classificato Kumite 10/11 anni Kg +43;

Giacomo Cherubini 3 classificato juniores kg. 59;

Tommaso Mora 3 classificato juniores Kg. +72;

Virginia Agulli 3 classificata seniores Kg. 50;

Squadra juniores 2 classificata formata da Mora, Ghilescu, Cherubini, Rarhi;

Squadra seniores maschile 3 classificata (Romoli componente del Karate Calzola);

Squadra senior femminile 3 classificata (Agulli componente del Karate Calzola);

Squadra juniores femminile 3 classificata (Astolfi componente del Karate Calzola).

“Una gara indimenticabile – dichiara il Maestro Lorenzo Calzola, ancora senza voce per i festeggiamenti di fine gara – poichè quest’anno ad organizzare l’evento era l’Italia e, ovviamente, non potevamo fallire. Doppiamente bravi quindi i nostri ragazzi che hanno saputo gestire le aspettative e la tensione che, a volte, un pubblico “amico” ti trasmette. Un riconoscimento speciale va anche al C.S.K.S. Club di Lanciano del Maestro Pietro Antonacci, che ha organizzato in modo encomiabile, sia sotto il profilo tecnico che logistico, l’appuntamento Europeo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*