Ad Antonio Rosati il trofeo ‘Miglior Grifone Gioielleria Bartoccini’

Il portiere è il terzo giocatore biancorosso con il suo ruolo a vincere la competizione

Ad Antonio Rosati il trofeo ‘Miglior Grifone Gioielleria Bartoccini’

Prima di lui, nel suo ruolo, soltanto Massimiliano Benassi e Christian Puggioni erano riusciti a conquistare l’ambito titolo. Adesso, c’è un altro portiere nell’albo d’oro del trofeo ‘Miglior Grifone Gioielleria Bartoccini’. Eleggendolo per dieci volte, nel corso della stagione, miglior giocatore della partita, i tifosi hanno infatti decretato l’estremo difensore biancorosso Antonio Rosati vincitore della 16esima edizione della manifestazione promossa dal Coordinamento Perugia Clubs. Il trentatreenne atleta romano è stato insignito del premio finale, venerdì 27 maggio, nel punto vendita Bartoccini all’interno del Quasar village di Ellera di Corciano. Accompagnato da Francesco Baldoni e Marco Santoboni, rispettivamente team manager e responsabile marketing del Perugia calcio, Rosati ha ritirato la tradizionale coppa da Mauro Trampolini, presidente del Coordinamento Perugia Club, e un prestigioso orologio Glycine personalizzato con il logo ufficiale dell’Ac Perugia da Antonio Bartoccini, titolare della catena di gioiellerie che porta il suo cognome. “È una bella soddisfazione – ha commentato Rosati –. Significa che il lavoro svolto quest’anno ha dato i suoi frutti.

Ricordo con piacere il record di imbattibilità di inizio stagione ottenuto grazie all’aiuto della squadra e dei miei compagni. Mi auguro che in questa mia permanenza a Perugia ci siano altri riconoscimenti simili”. Rosati, che ha collezionato 42 presenze in campionato, è stato, infatti, protagonista di un’imbattibilità casalinga, a inizio stagione, durata 736 minuti, con nove partite a porta inviolata. “Non credo che ci sia verdetto più giusto – ha affermato Trampolini –. Un riconoscimento più che meritato con ben quattro posizioni di distacco dal secondo classificato. Credo che i tifosi, anche questa volta, abbiano fatto la scelta migliore”. “Rosati – ha commentato Bartoccini – è un portiere di qualità ed esperienza e ha dimostrato di essere una pedina fondamentale del Perugia di quest’anno”. Alle spalle di Rosati si sono posizionati Lorenzo Del Prete con sei tappe vinte, quindi Marco Rossi e Pierre Desiré Zebli con quattro, Matteo Ardemagni, Vittorio Parigini e Boza Jean Armel Drole con tre, Massimo Volta e Leonardo Spinazzola con due e, a chiudere, con una tappa ciascuno, Stefano Guberti, Davide Lanzafame, Gianluca Mancini, Sanjin Prcic e Rodrigo Ferrante Taddei.

Presenti alla cerimonia, tra gli altri, anche Stefano Mortini, vicepresidente del Coordinamento Perugia Clubs, e Monica Landi, presidente del Perugia club Army Girls. “È il secondo anno – ha ricordato Mortini – che, anche grazie alla collaborazione di Bartoccini, applichiamo la formula del voto diretto dei tifosi. È una soluzione molto apprezzata, anche dagli stessi giocatori che guardano con molta attenzione ai pareri dei fan, che dà spazio a tutti e che cercheremo di migliorare ancora”. E tra tutti i tifosi che hanno partecipato alla manifestazione, c’è stato anche il vincitore finale del premio a loro destinato, estratto a sorte tra le centinaia di votanti. A Roberto ‘Pedro’ Bonatti del Perugia club Città di Castello è stato così consegnato un orologio Glycine da Stefano Cantoni, responsabile commerciale per l’Italia del marchio.  “Glycine – ha spiegato Cantoni – è un marchio storico svizzero che ha sempre legato le sue identità alle performance. Di conseguenza ha un’ottima attinenza per quello che riguarda il mondo sportivo”. “Nello sport che conta – ha aggiunto Bartoccini – il nostro logo non può mancare. Bartoccini è da anni vicino al Perugia calcio, alla pallavolo maschile e femminile e questo ci inorgoglisce. Questi sport, infatti, oltre a coinvolgere tantissimi appassionati, portano con sé tanti valori positivi”.

Antonio Rosati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*