Beneficenza in favore dei malati di SLA c’era Luca Panichi

Presenti alla serata anche dieci malati in carrozzina

Beneficenza in favore dei malati di SLA c'era Luca Panichi

Beneficenza in favore dei malati di SLA c’era Luca Panichi

Non solo una serata di beneficenza quella che si è svolta venerdì alla Villa Global Events di Passignano, ma una vera e propria kermesse di solidarietà che ha coinvolto oltre 350 persone. Si  è trattato della seconda edizione del “Garden Party conSLAncio”, la conviviale di beneficenza in favore dei malati di SLA e delle loro famiglie organizzata da Andrea Zicchieri, presidente della Onlus conSLAncio.

Presenti alla serata anche dieci malati in carrozzina, provenienti dall’Umbria e dalle regioni limitrofe, una donna arrivata dalla lontana Pordenone.

L’obiettivo dell’associazione  di Zicchieri è quello di raccogliere fondi necessari per acquistare un’autoambulanza completamente attrezzata con dispositivi medicali di ultima generazione, in modo da abbattere i costi dei trasporti in ospedale per quei pazienti economicamente  non abbienti.

La soddisfazione più grande è quella di vedere tanti amici venire anche dal lontano per esprimere solidarietà e vicinanza ai malati di SLA – ha detto con voce rotta dall’emozione Zicchieri durante la manifestazione presentata dai giornalisti Mario Mariano e Cristiana Costantini -, tutti  noi avvertiamo sentimenti veri di condivisone alla nostra malattia e non di compassione.

L’appello lanciato anche attraverso i social network – ha aggiunto Zicchieri è stato accolto e ci inorgoglisce il fatto che la politica regionale abbia dato un calcio alle contrapposizioni dimostrandosi efficace nel prendere decisioni in materia di assistenza economica alla famiglie dei malati di SLA. Il modello Umbria ci viene invidiato”.

Nella serata un altro momento di forte emozione è stato regalato da Luca Panichi, lo scalatore in carrozzina che continua a realizzare imprese sportive di grande valore.

A Panichi è stato conferito il premio “Coraggio e solidarietà” dalla madrina della serata Giorgia Freddi, responsabile marketing di Groupama, sponsor principale dell’evento che ha anche donato 19 mila euro all’associazione.

“La mia condizione – ha sottolineato Panichiè diversa da quella dei malati di SLA, abbiamo aspettative di vita differenti, ma anche io come loro sento di dover lottare ogni giorno per tramettere coraggio a chi lo sta smarrendo “. Alla serata sono intervenuti anche l’assessore alla sanità Luca Barberini, il consigliere regionale Marco Squarta, i sindaci di Passignano e Perugia Rossi e Romizi.

“Il presidente Zicchieri è un uomo di grande spessore umano e merita la massima attenzione umana e delle istituzioni – ha dichiarato Barberini – , siamo soddisfatti di aver approvato in tempi brevi le norme che disciplinano il sostegno della regione ai malati di SLA”.

Il consigliere Squarta ha sottolineato come “la politica di governo e di opposizione può riuscire a compattarsi per facilitare i percorsi assistenziali ai malati di SLA, dando loro piena e concreta solidarietà. Andrea Zicchieri- ha  anche raccontato Squarta – è riuscito a cambiare il modo con cui affronto i problemi quotidiani, le contrarietà : se penso alla sua condizione, tutto è superabile”.

Il sindaco  Romizi: “Si resta  colpiti dal fatto che pur nelle difficoltà della gestione della malattia, le persone sui presenti sono animate da sentimenti di amore verso gli altri, limitandosi a farci  partecipi della loro condizione, senza drammaticità”.

” Una serata come questa meritava una location di maggior ampiezza rispetto alla Rocca dove si svolse l’evento- ha ricordato il sindaco Rosi-.  L’impegno dell’amministrazione è quello di ritrovarci anche nei prossimi anni”.

Un altro momento di grande partecipazione è stato l’asta e la pesca di beneficenza con la quale sono stati assegnati quaranta premi, con oggetti di valore donati dalle aziende del territorio.”La generosità delle tante imprese umbre  è da applausi – ha rilevato Tina Cascavilla agente di Groupama,cofondatrice dell’associazione-,tante donazioni e disponibilità a proseguire nel tempo questo operazione di sostegno ai malati di SLA”

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*