Granfondo Colli Amerini, oltre 400 sui pedali ad Amelia

Granfondo Colli Amerini

La quinta edizione della Granfondo Colli Amerini ha confermato il successo della manifestazione e i numeri in costante crescita accogliendo al via il meglio del movimento cicloamatoriale del Centro Italia per un totale di oltre 400 atleti: un premio per il notevole impegno profuso dagli organizzatori del Team Battistelli Amelia, guidati da Beniamino Romildo, per un evento annoverato nei circuiti Master Club Circuito Tricolore e Giro d’Italia Uisp delle Granfondo.

 

Suggestivo e ancora ben collaudato il percorso di gara che ha attraversato in successione le località di Amelia (sede di partenza e di arrivo nella cornice dei Giardini Pubblici), Penna in Teverina, Giove, Attigliano, Lugnano in Teverina, Alviano, Guardea, Montecchio, Melezzole, Castel dell’Aquila, Sambucetole e Porchiano, per una vera full immersion tra le bellezze del territorio amerino e della bassa valle del fiume Nera per chi si è cimentato nella granfondo di 125 chilometri, nella mediofondo di 100 chilometri e nel cicloturistico di 57 chilometri soltanto per gli amanti delle pedalate senza fretta.

 

Il muro dei Cappuccini, posto alle porte di Amelia, è stato il trampolino di lancio verso la vittoria nella granfondo di Federico Scotti (My Cycling Time). Gli ultimi 30 chilometri sono stati una passerella in beata solitudine per il battistrada, ben coaudivato alle sue spalle dal compagno di squadra e campione italiano in carica Emanuele Marianeschi che è giunto in seconda posizione suggellando così la giornata di grazia della formazione Toscana della My Cycling Time. Terzo posto finale ad appannaggio di Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi). Al femminile monologo di Monika Manuela Mancini (Team Naturabruzzo Passione Ciclismo) davanti alla diretta avversaria Silvia Di Paola (Team Labronica Bike).

 

Oltre a Scotti (master 1), Marianeschi (master 2), Giardini (master 3) e Mancini (master donna), primati di categoria sulla granfondo ad appannaggio di Cosimo Bongiovanni (Velo Club Racing Assisi Bastia) tra gli élite sport, Federico Del Guasta (Vigili del Fuoco Viterbo) tra i master 4, Carlo Socciarelli (Team Bike Emotion) tra i master 5, Oriano Testa (Blù Velo) tra i master 6, Luciano Placidi (Vigili del Fuoco Viterbo) tra i master 7 e Angelo Fazzi (Avis Foligno) tra i master 8.

 

Grandissima prestazione nella mediofondo di Simone Lanzillo (Bicimania): anche lui ha fatto la differenza sul muro dei Cappuccini ed è stato molto bravo nel gestire la propria gara sulle strade di casa, maturando un cospicuo margine che gli ha permesso di tenere a distanza i più immediati inseguitori Nicola Roggiolani (Ciclistica Senese) e Fabio Giusti (Effetto Ciclismo Fiano Romano).

 

Il percorso medio al femminile ha visto il netto dominio di Elena Barbagli (Ciclistica Senese) davanti a Serenella Bortolotto (GS Concordia-Cicli Bortolotto) e Sara Cannoni (Ciclistica Senese).

 

Oltre a Lanzillo (master 1), Roggiolani (master 2), Giusti (master 4), Barbagli (master donna 1) e Bortolotto (master donna 2), gradino più alto del podio di categoria ottenuto da Stefano Colagè (Team Bike Emotion) tra i master 5, Luca Pizzi (Vigili del Fuoco Viterbo) tra I master 3, Matteo Cecchini (CA Montemurlo) tra gli élite sport, Romualdo Ingrosso (Team Bike Ballero) tra i master 6, Giancarlo Rivaroli (UC Petrignano) tra i master 7 e Sergio Angelini (Individuale) tra i master 8.

 

Alla presenza di Andrea Nunzi e Avio Proietti Scorsoni, in rappresentanza del consiglio comunale di Amelia, l’edizione 2016 della granfondo è stata archiviata all’insegna di una macchina organizzativa ben collaudata, senza dimenticare la cura dei particolari e nei dettagli con un sontuoso pasta party, le ricche premiazioni e la sicurezza garantita ad ottimi livelli, ricambiando i tantissimi attestati di stima da parte di atleti ed accompagnatori giunti in massa nella città amerina.

Granfondo Colli Amerini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*