Grinta e caparbietà portano la Bartoccini Volley alla vittoria contro Caserta

Grinta e caparbietà portano la Bartoccini Volley alla vittoria contro Caserta

Grinta e caparbietà portano la Bartoccini Volley alla vittoria contro Caserta

La capolista Bartoccini Gioiellerie Perugia sconfigge per 3-1 (21-25, 25-20, 25-15, 25-13) al PalaBarton la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, una delle formazioni più accreditate per la promozione in A1. Le umbre di Fabio Bovari spingono così in classifica a -9 una delle avversarie più pericolose. E’ stata indubbiamente una lezione di pallavolo, nonostante alcune indecisioni arbitrali che potevano rovinare una bella serata. Trascinate da capitano Pietrelli, le magliette nere hanno imposto la loro classe dando un segnale ben preciso a tutte le inseguitrici: Perugia vola in alto e intende rimanerci.

La cronaca

Fabio Bovari si affida a Demichelis in cabina di regia in diagonale con Irina Smirnova; Giulia Pascucci e Giulia Pietrelli schiacciatori ricevitori; al centro Luisa Casillo e Giulia Kotlar, mentre il libero è Eleonora Bruno. Non parte bene la formazione perugina (2-5); Caserta approfitta dellamaggiore altezza delle sue schiacciatrici per scavalcare il muro della Bartoccini. Ci si mette anche il secondo arbitro che con due decisioni discutibili fa letteralmente infuriare il pubblico. Si prosegue con il vantaggio delle ospiti fino a quando Luisa Casilli stampa il 16 pari. Ma Perugia non riesce a gestire bene il proprio gioco e le ospiti tornano in vantaggio 17-20. Finale di set al cardiopalma che però Caserta riesce a gestire bene e a partare a casa 21-25.

Partenza da incubo nel secondo set per la Bartoccini Volley: in pochi minuti si trova sotto di sei punti con tanta confusione in testa e poco gioco. Si ricompattano le perugine e punto dopo punto si riportano sotto(10-11) fino a quando gli arbitri decidono nuovamente di fare i protagonisti rischiando di rovinare una gara ben combattuta da entrambe le formazioni e con Fabio Bovari che si becca un cartellino giallo. Perugia non ci sta e con Casillo torna in parità (14-14) e trascinata dal suo capitano effettua il sorpasso (16-14). La Bartoccini dilaga ed è Caserta questa volta ad andare in confusione consentendo alle padrone di casa di aggiudicarsi il secondo parziale 25-20.

Terzo set che vede le due squadre appaiate (5-5) senza che nessuna riesca a creare un gap importante. Ma sul 11-10 la Bartoccini Volley decide di schiacciare il piede sull’acceleratore e praticamente la gara finisce qui (16-11) con Caserta in bambola (19-12) e Marco Bracci che nonostante i vari cambi non trova il bandolo della matassa (22-12). Perugia conquista il parziale in tutta tranquillità 25-15.

Il quarto set vede subito la Bartoccini partire decisa ((5-2) senza nulla concedere alle avversarie. Scava subito un solco incolmabile (11-4) trascinata da capitano Pietrelli e da Irina Smirnova che non lasciano scampo (15-5). Caserta cede e non riesce più a reagire (19-10), ed è gioco facile per le padrone di casa concludere set e match 25-13.

Il commento

E’ stata un partita meravigliosa – ha commentato a fine gara Fabio Bovari – giocata con nervi saldi e ponendo attenzione ad ogni pallone. Ci sono state delle decisioni arbitrali un po’ discutibili che avrebbero potuto rovinare una bella gara, deconcentrando le giocatrici e innervosendole senza motivo. Abbiamo messo testa e cuore per riprendere la partita e devo fare un grande plauso alle ragazze nell’aver tenuto la giusta concentrazione e portato a casa tre punti importantissimi.

IL TABELLINO

Bartoccini Volley vs Volalto 2.0 Caserta: 3-1

Parziali: 21-25, 25-20, 25-15, 25-13

Bartoccini Gioiellerie Perugia: Casillo 10, Pietrelli (capitano) 15, Bruno (libero), Fastellini, Kotlar 5, Santibacci, Demichelis 4, Donà, Smirnova 25, Pascucci 17, Bigini, Gierek. All.: Fabio Bovari. Vice all.: Daniele Panfili.

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: Dalia 7, Fucka 2, Ghilardi (libero), Maggipinto, Giugovaz 1, Frigo 6, Repice 4, Melli 18, Cella (capitano) 4, Perez Gonzalez, Trevisol, Matuszkova 9. All: Marco Bracci. Vice All.: Tommaso Barbato.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*