Goju Ryu, Hagakure Perugia Karate, un argento e un bronzo

Oggi altre sette gare vedranno impegnati gli Hagakuriani

Goju Ryu, Hagakure Perugia Karate, un argento e un bronzo

Goju Ryu, Hagakure Perugia Karate, un argento e un bronzo

Un argento e un bronzo il bottino della prima giornata di gara per gli atleti di Hagakure Perugia Karate impegnati al Campionato del Mondo di Karate Goju Ryu. Bravissimo anche Tommaso che per pochissimo perde la finale per il terzo posto perdendo alle bandierine dopo che l’incontro era finito 0-0.

Ma veniamo alla cronaca.

Arsen partecipava a 2 gare il kata (forma) ed il kumite (combattimento). Nella gara di kata esce subito per 2-3 contro un atleta Rumeno. Una sconfitta di misura che laacia l’amaro in bocca all’atleta albanese di Pantalla. Ma come solo i campioni sanno fare Arsen fa tesoro della sconfitta e scarica la rabbia agonistica nella seconda gara. Nel combattimento si scatena e batte gli avversari che si trova davanti con facilita 2-0 al bulgaro e 2-0 all’ucraino in semifinale incontro un atleta Sud Africano e perde alle bandierine dopo che l’incontro era terminato sullo 0-0. In finale per il terzo posto si trova davanti l’Italiano Ferri che si porta subito in vantaggio Arsen non demorde e prima pareggia e poi ribalta il risultato 2-1 ed è medaglia di bronzo. Storica medaglia perché è la prima che si aggiudica l’Albania nella sua storia.

Dopo Arsen tocca ad Arianna la piccola e dolcissima atleta tuderte che quando indossa i guantini si trasforma 8-0 alla greca e 2-0 alla sud africana senza troppi patimenti. In finale l’Ucraina si è dimostrata avversaria nettamente superiore . Arianna perde 2 a 0 ma è stata una finale combattutissima che Arianna ha onorato lottando come una leonessa credendoci fino alla fine.

Trombetti Tommaso pur meritandola non riesce a vincere alcuna medaglia. Perde la finale per il terzo posto solo al giudizio arbitrale dopo che l’incontro era finito 0-0.

Primo incontro 2-0 contro l’atleta russo, secondo incontro 4-0 contro l’atleta rumeno ij semifinale perde di misura contro un fortissimo atleta bulgaro per 2-1. Cala un po’ la tensione e nella finale non riesce a piazzare alcun punto. Comunque bravissimo l’atleta di Todi che ha dimostrato di esserci e di non essere arrivato sino a Bucarest per fare una passeggiata.

Oggi altre sette gare vedranno impegnati gli Hagakuriani.
Samuele Rufini e Anisa Shehu sia nel kata che nel kumite minicadets.
Combattimento anche per Alessio Rufini e Daniela Merlini.
Oggi tocca anche al maestro Rubicondi Rossano nel kata.

In bocca al lupo ragazzi.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*