Calcio, Fontanelle Branca, Marco Gaggiotti risponde a Mallardo: con la Subasio un pari che vale

Un gol che spezza l’equilibrio ma che di fatto scuote il Fontanelle Branca

Marco Gaggiotti risponde a Mallardo: con la Subasio un pari che vale
Foto di Elisa Moriconi

Marco Gaggiotti risponde a Mallardo: con la Subasio un pari che vale. È un pari che vale tanto, è l’ennesima dimostrazione di forza e carattere di una squadra che adesso ha davvero preso le misure alla categoria che la ospita Da quattro domeniche a questa parte il Fontanelle Branca non conosce sconfitta e anzi in casa della Subasio è andata vicina alla quarta vittoria di fila, a riprova di un percorso di crescita che porta i ragazzi di Lisarelli a confrontarsi senza paura con le squadre più forti ed esperte della categoria. Finisce 1-1 ma non senza un velo di rimpianto, perché nel finale con la Subasio ridotta in 9 uomini (in realtà in 9 c’è rimasta solo nel recupero: in 10 da metà ripresa) i biancoblù hanno provato a vincere la partita, finendo per sprecare un paio di opportunità davvero ghiotte per volgere a proprio favore la contesa. Ma il pari è comunque un risultato che soddisfa e che mantiene i brancaioli nella parte sinistra della classifica, posizione alla quale tutti nel’ambiente vorrebbero fare l’abitudine.

SVANTAGGIO IMMERITATO Lisarelli in avvio riparte dagli undici che hanno steso il Torgiano sette giorni prima (per la quarta domenica di fila 10 undicesimi di formazione sono gli stessi), con Battistelli, Gambini e Cacciamani a sostegno di Marco Gaggiotti, unica punta. La Subasio ha un quasi ex in formazione (l’eugubino doc Marco Barbacci, peraltro grande amico di Lapazio e Montanari) ma soprattutto a quel Coresi già noto al pubblico eugubino. In avanti occhio a Cavitolo e soprattutto Mallardo, che ha già dimostrato di essere uno dal gol facile. Non si smentirà nemmeno in questa occasione, tanto che alla prima opportunità il numero 9 bianconero sfrutta una mezza indecisione della retroguardia eugubina e da due passi ribadisce in rete dopo una corta respinta di Lapazio (ma c’è più di un sospetto sulla posizione di partenza di Mallardo, che probabilmente è al di là dell’ultimo difensore biancoblù). Un gol che spezza l’equilibrio ma che di fatto scuote il Fontanelle Branca che prima del riposo ha due grandi occasioni per ristabilire la parità, tutte concentrate nella medesima azione: Alessandro Gaggiotti ci prova su punizione spedendo la palla sulla traversa, poi sulla respinta è Gnagni a calciare al volo trovando una clamorosa risposta di puro istinto di Rossi. Ci sarebbe poi un intervento rivedibile ai danni di Marco Gaggiotti in area di rigore assisiate sul quale Chiaraluce di Perugia lascia proseguire tra le proteste, ma nel complesso il finale è confortante.

GAGGIOTTI IMPLACABILE E la ripresa si apre sulla falsariga della prima frazione, con Battistelli che a destra fa il bello e cattivo tempo e la squadra che sorregge la manovra offensiva. La sensazione è che il gol possa arrivare da un momento all’altro e puntualmente al 18’ un’imbucata di Gaggiotti obbliga Pulci a ricorrere alle maniere forti, cioè col rigore che porta anche al rosso diretto per il difensore. Implacabile “El Pistolero” dal dischetto, che come a Narni spiazza il portiere e regala una mezzora scarsa di grandi speranze per tentare il golpe, alimentate anche dal calore del centinaio di sostenitori accorsi a Rivotorto (sembrava quasi di giocare in casa…). Si gioca praticamente a una porta, con la Subasio tutta rintanata nella propria metà campo. Difficile trovare varchi, ma nel finale Gaggiotti e soprattutto Francioni hanno la palla per il sorpasso, con la porta bianconera che rimane inviolata. Ma a conti fatti il quarto risultato utile consecutivo vale comunque tanto e conferma il momento decisamente positivo attraversato dai brancaioli. Con l’Angelana domenica prossima arriva la prova del nove, ma per quanto visto è giusto pensare che la stagione della matricola eugubina è ormai pienamente cominciata.

COMMENTI Andrea Lisarelli è contento della prestazione e si tiene stretto il risultato: “Potevamo anche vincere, ci siamo andati vicino e forse con un pizzico di cattiveria in più avremmo anche potuto portare a casa i tre punti. Ma va bene così, la Subasio è una gran bella squadra e nel primo quarto d’ora c’ha fatto soffrire. Poi dopo il loro gol ci siamo tolti di dosso un po’ di tensione e siamo andati decisamente meglio, tanto da andare al riposo sotto di un gol ma immeritatamente. Nella ripresa abbiamo spinto e avevo la sensazione che il gol fosse nell’aria, come poi è avvenuto. Certo nel finale in undici contro dieci potevamo provarci, ma loro si sono difesi bene e alla fine penso che abbiano meritato il pari. È un gran passo avanti per noi: non perdiamo da quattro gare, troviamo sempre più facilità nel palleggio e non ci risparmiamo mai. Muoviamo la classifica e questo conta tantissimo”.

SUBASIO – FONTANELLE BRANCA 1-1
SUBASIO (4-4-2): Rossi; Cavallucci, Pulci, Petterini, Casciani; Capone, Coresi, Barbacci (38’ st Acciarini), Cavitolo (21’ st Bolletta); Marchionni (26’ st Bernardini), Mallardo;. A disp.: Berardi, Marani, Ricciolini, Fastellini. All.: Caporali.
FONTANELLE BRANCA (4-2-3-1): Lapazio; Radicchi G., Ercoli, Francioni, Gaggiotti A.; Radicchi A., Gnagni; Cacciamani (1’ st Pierotti), Gambini (15’ st Marchi), Battistelli; Gaggiotti M. (31’ st Francioni E.) A disp.: Tasso, Baldinelli, Maurizi, Montanari. All.: Lisarelli.
ARBITRO: Chiaraluce di Perugia.
Guardalinee: Di Biagio e Baroni.
MARCATORI: 17’ pt Mallardo (S), 20’ st Gaggiotti M. rig. (FB).
NOTE: Spettatori 170 circa, un centinaio dei quali provenienti da Branca. Espulsi: 18’ st Pulci (S) per aver interrotto una chiara occasione da gol, 43’ st Bolletta (S) per doppia ammonizione. Ammonito: Coresi (S). Angoli: 4-2 per la Subasio. Recupero: pt 1’, st 4’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*