Motocross Trasimeno, da sabato a Gioiella, riprendono gli allenamenti in Umbria


Scrivi in redazione

Motocross Trasimeno, da sabato a Gioiella, riprendono gli allenamenti in Umbria

Riparte in Umbria l’attività motocrossistica! Dopo oltre due mesi di sacrifici, di speranze ma anche di rispetto delle regole dettate per contrastare la diffusione del coronavirus, per piloti, team e organizzatori si avvicina finalmente il momento di far rombare i motori.

La prima pista ad aprire per gli allenamenti sarà quella internazionale di Gioiella, a Castiglione del Lago, che sarà disponibile sabato 23 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Domenica 24 si potrà girare invece al “Ceccarini” di Città di Castello, con lo stesso orario.

“Grazie ai buoni uffici del Comitato Regionale umbro della Federmoto, che ha fatto da tramite tra i due club – commentano all’unisono i Presidenti del “Trasimeno”, Paolo Burini, e del “Baglioni”, Stefano Fiorucci –, abbiamo creato questa sorta di staffetta che consentirà ai piloti che lo vorranno di allenarsi per due giorni consecutivi e di grattare via la ruggine, inevitabilmente formatasi dopo tanta inattività”.

“Per il motocross si tratta di una sorta di rinascita – aggiunge Paolo Burini, di Castiglione del Lago – e noi del Trasimeno vogliamo quindi idealmente dedicare la giornata di sabato, che ci trasmetterà sicuramente grandi emozioni, al nostro storico Presidente Vinicio Rosadi, alla cui memoria è anche intitolato l’impianto. Vinicio è scomparso nel 2006 ma portiamo sempre con noi il suo ricordo: è lui che ha reso Castiglione del Lago una capitale mondiale del motocross, sarebbe stato sicuramente in prima linea anche di fronte a questa nuova primavera del nostro sport”.

Naturalmente per consentire l’ingresso negli impianti dei piloti (sono previsti turni anche per i piccoli del minicross), saranno applicate tutte le norme dettate dal Governo, dalla Federmoto e dalla Regione Umbria che, con l’Ordinanza del 17 maggio, ha reso possibili dal giorno successivo gli allenamenti in strutture sportive.

Da sottolineare la necessità per i piloti che intendono allenarsi di presentare in tre copie il modulo di autodichiarazione COVID-19, scaricabile dal sito della Federmoto.

Da parte loro i Moto Club garantiranno un allestimento dell’impianto che imponga il rispetto delle distanza interpersonali di sicurezza e di tutte le altre norme di igiene e procederà all’identificazione di tutti coloro che accederanno nell’area sportiva. Da sottolineare che si tratterà di sessioni a porte chiuse, che non prevedono quindi la presenza del pubblico né l’impiego di aree comuni, di spogliatoi e di bagni per i piloti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*