Successo per la «passeggiata ecologica» lungo il Tevere

Successo per la «passeggiata ecologica» lungo il Tevere CITTA’ DI CASTELLO – Oltre 400 bambini hanno lasciato a casa, per un giorno, lo zaino e i libri trasformandosi in piccoli esploratori alla scoperta del fiume Tevere. Era proprio quello di far conoscere e vedere da vicino il corso d’acqua che accompagna la città, l’obiettivo finale della prima edizione della Passeggiata Ecologica, evento organizzato dal Canoa Club Città di Castello in collaborazione con la dirigenza scolastica del primo circolo – scuola elementare, con il patrocinio e l’aiuto di: Regione, Comune, Sogepu e Legambiente Umbria e Arpa Umbria.

L’evento si è svolto giovedì 7 giugno. I piccoli di San Filippo hanno iniziato il tour dalla sede del Canoa, a Porta Prato. Poi arrivati al Laghetto dei Cigni, gli alunni delle elementari si sono incontrati con i «colleghi» delle scuole di Rignaldello e di San Pio X. Il tragitto è proseguito passando davanti al depuratore, fino a Villa Cappelletti, dove c’è stato un altro stop, con una colazione di tutti i tipi, con alimenti anche per i celiaci oppure per coloro che non potevano mangiare affettati.

Dopo la pausa, i bambini – tutti ovviamente accompagnati dalle maestre – sono tornati indietro. Lungo il percorso hanno preso la parola anche esperti, tecnici ambientali e appassionati che hanno spiegato non solo l’importanza del corso d’acqua che attraversa il territorio, ma anche di altre strutture, come l’invaso di Montedoglio, l’impianto di depurazione delle acqua, oltre che il sistema idrogeologico studiato perché le piene del Tevere non possano creare danni all’ambiente.

«E’ stata una giornata davvero unica e importante – hanno affermato i membri del Consiglio che ha organizzato l’evento – i più piccoli hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino il Tevere e tutto ciò che lo circonda, con specialisti che hanno spiegato loro in maniera adeguata l’importanza del delicato ecosistema, che da circa 50 anni contribuiamo a difendere, poichè possiamo definirci un po’ come le sentinelle del Tevere, visto che con le canoe siamo sempre nel fiume. Vorremmo anche ringraziare pubblicamente lo sforzo di Sogepu, che ogni anno aderisce a questa manifestazione».

Luciana Bassini, assessore al sociale, ha voluto mettere l’accento su quello che nasce dall’incontro fra «il volontariato, come quello che sta facendo il Canoa Club, in una delle zone peculiari della città come la passeggiata lungo il Tevere: un momento considerevole sopratutto per i più piccoli».

Il presidente di Sogepu, dottor Cristian Goracci: «Come azienda siamo sempre in prima linea in tutte le iniziative rivolte ai giovani, per cui abbiamo sostenuto volentieri con un contributo economico e con grande entusiasmo il Canoa Club Città di Castello, con la convinzione che il binomio sport e ambiente sia davvero ideale per trasmettere una sensibilità profonda e consapevole dell’importanza di tutelare le risorse naturalistiche del nostro territorio con comportamenti corretti e rispettosi».

Rossella Cestini, assessore alla scuola, ha invece voluto rimarcare «la mattinata importante per tanti piccoli: sono convinta che molti di loro la ricorderanno con felicità ed emozione».

Il dottor Maurizio Pincardini, di Arpa (agenzia di protezione ambientale della regione Umbria), invece, ha parlato di una «bellissima iniziativa, che avvicina i bambini al nostro ambiente: un bel modo per concludere l’anno scolastico. Coglieremo l’occasione per parlare ai piccoli alunni non solo di rispetto ambientale, ma cercheremo di spiegare loro l’importanza della flora e della fauna del fiume. Come Arpa abbiamo aderito con piacere alla richiesta del Canoa Club».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*