Volley, super Perugia al Palaevangelisti, 3 a 0 Verona e da sabato di parte con i playoff

Bella prestazione dei Block Devils di fronte ai quattromila saliti a Pian di Massiano

Volley, super Perugia al Palaevangelisti, 3 a 0 Verona e da sabato di parte con i playoff
«Sir Safety Conad Perugia - Calzedonia Verona» 13ª giornata di ritorno SuperLega UnipolSai, Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 PalaEvangelisti Perugia 26/feb/2017 - Foto: Michele Benda

Volley, super Perugia al Palaevangelisti, 3 a 0 Verona e da sabato di parte con i playoff PERUGIA – Chiude la regular season con una bella vittoria la Sir Safety Conad Perugia che, di fronte ai quattromila del PalaEvangelisti, supera 3-0 la Calzedonia Verona. Tre punti che, complice la vittoria piena di Trento a Monza, non servono ai Block Devils per raggiungere il secondo posto, ma che certamente sono un ottimo viatico in vista dei quarti di finale playoff che vedranno Perugia affrontare Piacenza con gara 1 in programma in casa sabato 4 marzo alle ore 20:30.

Bella davvero la Sir stasera a Pian di Massiano. Concreta, continua, pressante al servizio (6 ace, di cui 5 della coppia centrale Birarelli-Podrascanin), efficace in attacco (56% di squadra), capace di approfittare dei troppi errori della Calzedonia (29 in tre set).

Mega prestazione di Magnum Atanasijevic, consueta spina nel fianco per la difesa avversaria con 14 palloni vincenti (ed 67% in attacco), ben supportato dal connazionale Podrascanin (10 i punti del Potke) e da un Russell pure lui straripante in attacco. Regia al solito di gran lusso di De Cecco con Zaytsev e Bari (in campo per entrambe le fasi in seconda linea) che si sono sobbarcati un grande lavoro in seconda linea, con lo Zar molto efficace anche dai nove metri.

Verona, al contrario, ha trovato pochi sbocchi in posto quattro con il solo Djuric (18 punti con il 67%, best scorer del match) a tenere vivo il gioco d’attacco di Baranowicz. Il resto lo hanno fatto, come detto, i troppi errori diretti degli scaligeri.

Si chiude dunque al terzo posto con 62 punti, 21 vittorie ed in crescendo il campionato di Perugia. Un campionato certamente positivo, un campionato che adesso lascia il posto ai playoff scudetto. Per la Sir, dunque, c’è Piacenza nei quarti di finale, primo ostacolo subito importante che i ragazzi di Lorenzo Bernardi dovranno affrontare al massimo per inseguire il sogno tricolore.

VIDEO

IL MATCH

Formazione tipo per Bernardi al via. Il primo break è bianconero con il fallo in palleggio di Randazzo (4-2). Parità dopo l’attacco out di Atanasjevic (5-5). Russell in parallela, Zaytsev a muro, ancora Russell stavolta dai nove metri, ancora Zaytsev con la diagonale lunga in contrattacco: 10-6 Perugia. De Cecco smarca Atanasijevic senza muro e l’opposto serbo chiude il colpo del 12-7. Mette anche il muro Magnum (15-8). Podrascanin è infallibile in primo tempo (18-10), idem per capitan Birarelli che mette anche l’ace (22-13). Atanasijevic chiude il contrattacco e porta la Sir al set point (24-14). Chiude sempre Magnum! (25-15).

Partono bene gli ospiti nel secondo set con Djuric incisivo (1-4). L’ace di Podrascanin e l’errore dello stesso Djuric portano al pareggio (6-6). Un altro attacco out, stavolta di Anzani, ed il muro tetto di Birarelli portano avanti i Block Devils (10-8). Esce di un soffio la parallela di Zaytsev (10-10). Si prosegue all’insegna dell’equilibrio (14-14). Passa a condurre Verona con il muro a tre su Atanasijevic (15-16). Si riscatta subito l’opposto di Bernardi (16-16). Fuori l’attacco di Randazzo con l’ausilio del video check e poi diagonale nei due metri di Russell (21-19). Altri due per il martello a stelle e strisce (23-20). Ace di Podrascanin (24-20). Chiude l’infallibile Russell (25-21).

Verona martella forte in avvio di terzo set con il solito Djuric (2-6). Perugia rientra grazie al punto di Zaytsev, all’errore di Kovacevic ed al pallonetto vincente di Russell (5-6). La pipe dello Zar pareggia (7-7). Fuori ancora Kovacevic poi muro di Atanasijevic ed ace di Podrascanin e Perugia va avanti (10-7). Djuric accorcia (11-10). Colpo di fino di Podrascanin in tesa al centro (15-12). Il fallo in palleggio di Russell riporta le squadre a contatto (15-14), ma ci pensa ancora il Potke stavolta con il muro (17-14). Direttamente out l’attacco di Kovacevic (19-15). Verona non ci sta. Baranowicz infila l’ace del 20-18, Kovacevic quello del 21-20. Atanasijevic non ha paura (23-21) e poi Kovacevic mette in rete la pipe che porta Perugia al match point (24-21). In rete il servizio di De Cecco (24-22). La pipe di Russell fa impazzire i quattromila del PalaEvangelisti! (25-22).

I COMMENTI

Ivan Zaytsev (Sir Safety Conad Perugia): “Volevamo chiudere la regular season con una bella prestazione. Non è bastata per raggiungere il secondo posto, ma siamo contenti ed ora ci prepariamo per i playoff. Stasera siamo stati continui per tutta la partita. Possiamo fare credo meglio, ma buona gara per noi”.

Andrea Giovi (Calzedonia Verona): “Non siamo stati concreti e lucidi durante l’arco della partita. È chiaro che venire qua non è facile, Perugia ci ha messo sotto pressione con la battuta, però dobbiamo imparare a gestire meglio questi momenti perché nei playoff dovremo essere bravi e giocare bene a pallavolo e con pazienza. Emozione per il ritorno al PalaEvangelisti? Molta, è stato bello e mi ha dato energia per la partita”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CALZEDONIA VERONA 3  -0

Parziali: 25-15, 25-21, 25-22

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 14, Podrascanin 10, Birarelli 5, Russell 12, Zaytsev 5, Bari (libero), Mitic. N.e.: Buti, Berger, Tosi (libero), Della Lunga, Chernokozhev, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.

CALZEDONIA VERONA: Baranowicz 1, Djuric 18, Anzani 2, Zingel 3, Randazzo 7, Kovacevic 5, Giovi (libero), Ferreira 1, Lecat. N.e.: Paolucci, Frigo (libero), Mengozzi, Stern. All. Grbic, vice all. De Cecco.

Arbitri: Matteo Cipolla – Fabrizio Pasquali

LE CIFRE – PERUGIA: 12 b.s., 6 ace, 48% ric. pos., 25% ric. prf., 56% att., 5 muri. VERONA: 16 b.s., 2 ace, 43% ric. pos., 25% ric. prf., 45% att., 2 muri.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*