Ternana super contro il Frosinone grazie ad un doppio Palombi

Decisivo il laziale autore di due gol. Rigore sbagliato per Avenatti

Il derby Ternana-Perugia allo stadio Liberati finisce 1-1
Foto Ternana Calcio (Stefano Principi)

Ternana super contro il Frosinone grazie ad un doppio Palombi – TERNI La doppietta di Simone Palombi regala la vittoria alla Ternana e costringe il Frosinone alla seconda sconfitta consecutiva.

LE SCELTE. Fabio Liverani ritrova in difesa Damiano Zanon e Luca Germoni mentre a centrocampo il dinamismo di Giovanni Di Noia. Dall’altra parte Pasquale Marino si affida in attacco al belga Mokulu come partner di Federico Dionisi lasciando in panchina Daniel Ciofani.

PRIMO TEMPO AVARO DI EMOZIONI. Il Frosinone è molto aggressivo con i tre centrali difesa e questo crea molti problemi agli attaccanti rossoverdi che non riescono a fare gioco e a trovare varchi dove buttarsi. Ecco allora che l’unica palla gol è della frazione è del Frosinone. Lancio lungo per Mokulu che tenta di saltare col pallonetto Aresti. Il portiere rossoverde è bravo in uscita a respingere la conclusione dell’attaccante. Prima dell’intervallo Liverani è costretto ad operare la prima sostituzione di giornata. Germoni deve lasciare il campo a Contini dopo uno scontro di gioco con Frara. L’ex rossoverde se la cava con un taglio al sopracciglio mentre per il difensore sono necessari gli accertamenti di rito in ospedale. Il giovane ha riportato un trauma cervicale e un trauma cranico semplice con una prognosi di 35 giorni.

SUPER PALOMBI. La ripresa si apre con il salvataggio sulla linea di Meccariello su una conclusione del solito Mokulu lanciato a porta da un fantastico esterno destro di Dionisi. Al quarto d’ora Marino opera la doppia sostituzione che cambierà gli equilibri della sua squadra. Fuori Frara e Sammarco, dentro Fiamozzi e Soddimo. Quest’ultimo è l’autore del fallo che di lì a poco porta alla punizione del vantaggio Ternana. Cross in area di Ledesma e colpo di testa di Palombi (21’). Frosinone in bambola e rossoverdi ad un passo dal raddoppio con Avenatti che colpisce la traversa su calcio di rigore al 26’. Un colpo che avrebbe potuto creare problemi alla Ternana ma non a Palombi che al 29’ di testa scrive la parola fine del match.

FESTA E CONTESTAZIONE. Se la Ternana è uscita dal Liberati tra gli applausi dei propri tifosi, il Frosinone è stato chiamato a rapporto dai suoi sostenitori preoccupati per il calo vertiginoso che sta avendo la squadra da qualche giornata a questa parte.

REAZIONI. “Bisognava soffrire, sapevamo che non sarebbe stato facile. Indecisioni primo tempo su Mokulu e errore nostro in apertura di ripresa su una palla persa. Poi nessun errore e siamo cresciuti. Dal 70′ Palombi e Falletti hanno spaccato la partita. La ripartenza del rigore è di grande personalità. Abbiamo raccolto quanto meritavamo”: così Fabio Liverani nel post partita in sala stampa.

Amareggiato Pasquale Marino: “Quando ci sono queste partite e questi risultati c’è poco da dire. Per reagire alle sconfitte e al pareggio di Ascoli dovevamo fare un po’ meglio. Non siamo partiti male, abbiamo avuto le occasioni in avvio di due tempi. Loro invece sono stati bravi alla prima palla gol. Dobbiamo reagire subito. Un peccato aver fatto questa frenata in dirittura d’arrivo”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*