Trofeo delle Regioni 2016, sei atleti tifernati presenti

Il presidente del sodalizio biancorosso Graziano Caselli e tutto lo staff degli allenatori della società sono orgogliosi del traguardo raggiunto

Trofeo delle Regioni 2016, sei atleti tifernati presenti

Trofeo delle Regioni 2016, sei atleti tifernati presenti. L’edizione 2016 delle Kinderiadi-Trofeo delle Regioni-, il più prestigioso torneo giovanile della pallavolo nazionale, si disputa in Umbria, nel Cuore verde D’Italia, con base principale e sede generale operativa in Assisi/Santa Maria degli Angeli; 21 squadre maschili e 21 squadre femminili, rappresentanti di tutte le regioni italiane saranno ai nastri di partenza suddivise in sette gironi da tre squadre; il maschile giocherà le proprie gare il mattino dalle ore 09.00 mentre il femminile giocherà il pomeriggio dalle ore 15,30.

Il Città di Castello Pallavolo-Gherardi Cartoedit, società attenta al volley giovanile e che opera con molta attenzione e programma la propria attività sulla crescita e lo sviluppo di giovani pallavolisti sarà presente alla manifestazione con ben sei atleti, 4 nel maschile e 2 nel femminile; per i maschi allenati dal tecnico Enzo Sideri rappresenteranno la nostra società Bacchi Mattia, Giunti Giovanni, Zangarelli Nico, Cioffi GianMarco mentre per le femmine allenate dal tecnico Roberto Scaccia avremo Livi Francesca ed Osakwe Cindy; nel femminile, purtroppo, sono uscite dalla selezione nell’ultimo giorno le atlete tifernati Fiorini Aurora per infortunio e Giunti Greta per un’assurda regola che impone nel femminile di selezionare solo dodici atlete, quindi un solo libero, senza il secondo libero come invece ammesso nel maschile.

Il presidente del sodalizio biancorosso Graziano Caselli e tutto lo staff degli allenatori della società sono orgogliosi del traguardo raggiunto dai propri loro otto atleti e li ringraziano anticipatamente per l’impegno e la costanza che hanno messo nell’essere sempre presenti alle convocazioni ricevute; ai sei che scenderanno poi in campo l’augurio più sincero di ben figurare e possibilmente migliorare il piazzamento di squadra degli ultimi anni ed infine migliorarsi loro sia come atleti che come ragazzi che hanno un’occasione particolare di confrontarsi e scambiare idee e opinioni con i loro coetanei di tutta Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*