Volley, play-off serie D, San Giustino supera 3-0 il Rivotorto

Il San Giustino evita l’ultimo posto nel girone C

Volley, play-off serie D, San Giustino supera 3-0 il Rivotorto

Volley, play-off serie D, San Giustino supera 3-0 il Rivotorto

Nell’ultimo appuntamento della stagione, il San Giustino Volley ha superato nettamente per 3-0 la stessa avversaria contro la quale aveva iniziato il campionato di Serie D lo scorso 24 ottobre: la Sir Erredue Rivotorto di Assisi. Grazie a questi tre punti, è andato in porto l’ultimo platonico obiettivo: quello di evitare l’ultima posizione nel girone C dei play-off, lasciandola proprio alle ospiti di venerdì sera del PalaVolley, che sono state così superate in extremis di una lunghezza. Se anche poteva passare per la classica gara di fine stagione, è pur vero che le biancazzurre tenevano molto a congedarsi con un risultato positivo e questa motivazione è stata tradotta in una supremazia sul campo che non è mai stata discussione: primi due set vinti per 25-18 e terzo nel quale il Rivotorto è arrivato a quota 20.

Il tutto, in appena poco più di un’ora di gioco. Non potendo disporre di Beatrice Borsi, squalificata a seguito del cartellino rosso rimediato nella precedente partita, il tecnico Claudio Nardi ha schierato al centro Francesca Tellini assieme al capitano Erica Biccheri, confermando la diagonale composta dalla regista Martina Gambino e dall’opposto Michela Rinaldi (ottima la sua prestazione) e la coppia Maddalena Rosi-Valentina Bioli a lato, oltre a Viola Bracchini libero. Nel corso della partita, sono poi entrate anche tutte le giocatrici a disposizione: la palleggiatrice Simona Mercati, l’opposto Gaia Magrini e la schiacciatrice Elisabetta Pieggi.

“Se debbo tracciare un bilancio di questo torneo e dell’annata più in generale – ha commentato al termine del match l’allenatore Nardi – dico che i fattori positivi superano senza dubbio quelli negativi. Intanto, perché l’obiettivo primario della qualificazione ai play-off è stato centrato e poi perché le atlete hanno comunque compiuto un passo avanti sul piano qualitativo, a cominciare dalla giovane Valentina Bioli, promossa nel ruolo di titolare dopo l’infortunio di Gaia Guerri. Questo particolare mi collega in automatico con i rimpianti: avevamo già dovuto rinunciare a metà cammino a Francesca Massetti per motivi di studio e la sera della bella vittoria sulla School Volley Perugia, nella prima giornata dei play-off, è caduta su di noi l’altra grossa tegola, che ci ha fatto perdere Gaia Guerri per il grave infortunio al ginocchio. A quel punto, mi sono ritrovato con le attaccanti alla banda che erano contate, il che ci ha impedito di recitare un ruolo più importante nella seconda parte del campionato.

Sarebbe stato ugualmente difficile conquistare anche il secondo posto, ma sono convinto che avremmo avuto qualche chance in più e che quindi non saremmo ben presto usciti di scena dopo l’eccezionale impresa contro la neopromossa in C, appunto la School Volley Perugia, alla quale – voglio ricordarlo – abbiamo strappato 4 punti su 6, a dimostrazione del fatto che avevamo un organico interessante, anche se a volte discontinuo nel rendimento. Un aspetto che invece voglio sottolineare con piacere è la grande unità che ha regnato nell’ambiente fin dal primo giorno: le ragazze hanno creato un gruppo davvero affiatato. Un grande merito che debbo riconoscere a tutte loro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*