Volley, Sir Safety, con Istanbul arriva la quinta vittoria in Champions!

I Block Devils conquistano l’ennesima affermazione europea superando in quattro set il Feberbahce e riprendendosi la vetta della Pool A

durante «Sir Colussi Sicoma PERUGIA - Fenerbahce SK ISTANBUL» 2018 CEV Volleyball Champions League Men, 4th Round, Pool A, 5th Leg presso PalaEvangelisti Perugia IT, 15 febbraio 2018. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2018-02-15/_7500805]

Volley, Sir Safety, con Istanbul arriva la quinta vittoria in Champions!

PERUGIA – Quinta vittoria in altrettante partite nella Pool A di Champions League della Sir Colussi Sicoma Perugia! I Block Devils, di fronte ai quasi tremila del PalaEvangelisti, superano in quattro set i turchi del Fenerbahce SK Istanbul, si riprendono la vetta del girone con 13 punti (gli stessi di Civitanova ma con una vittoria in più) ed, in attesa dello scontro diretto del 28 febbraio in casa della Lube per decidere la prima o seconda posizione, si assicurano intanto nel peggiore dei casi di essere la migliore delle seconde (perché irraggiungibile da tutte le altre per numero di vittorie) e quindi con la certezza di essere nell’urna delle migliori nei sorteggi per i playoff.

Ancora una prestazione di livello di Perugia stasera al PalaEvangelisti. Con Shaw in regia per l’assenza di De Cecco (buona la prestazione del regista a stelle e strisce) è stato Atanasijevic (per l’occasione capitano) il trascinatore in campo chiudendo con 28 palloni vincenti (con 3 ace ed il 56% in attacco).

Proprio il muro (9 punti totali) e soprattutto il servizio (8 i punti nel fondamentale, la ricezione perfetta del Fenerbahce tenuta al 9%) sono stati i cavalli di battaglia di Perugia con Bernardi che ha dato spazio a quasi tutta la rosa ruotando molto gli effettivi a disposizione e con i padroni di casa che hanno condotto sempre le operazioni in campo con l’eccezione del terzo set vinto dai turchi grazie anche ad un leggero calo di concentrazione bianconero concretizzatosi in 12 errori diretti.

Poco male per Perugia cha ha incrementato ancora la sua striscia positiva e che mette in vetrina stasera un ottimo Berger (13 punti con 2 ace e ben 4 muri vincenti) ed una generale alta qualità di squadra nel ritmo di gioco, alla fine insostenibile per la formazione turca.

Archiviata la Champions, già domani squadra al lavoro perché tra tre giorni torna la Superlega con la trasferta di Bari in casa di Castellana Grotte. Altro passaggio importante per chiudere al comando la regular season.

IL MATCH

C’è Shaw in cabina di regia per Perugia, Berger e Russell formano la diagonale di posto quattro. Avvio equilibrato con Toy che firma il 3-3. Break dei turchi con il muro di Akdeniz (3-5), poi l’ace di Russell impatta (5-5). Vantaggio Perugia con il muro di Berger (7-6). Torna avanti il Fenerbahce con due in fila di Toy (7-8). Altri due per la formazione ospite (7-10). I Block Devils rientrano ancora con il servizio.

Quello vincente di Berger firma l’11-11, ma poi due errori in fila di Perugia riportano il Fenerbahce a +3 (11-14). L’ace di Atanasijevic accorcia, l’errore di Sket pareggia nuovamente, un altro ace di Atanasijevic rimanda avanti i Block Devils (16-15). Akdeniz mette due muri in fila ed i turchi mettono la freccia (17-19). Si va avanti a suon di break, quello dei padroni di casa (errore di Quesque) frutta il 19-19. Atanasijevic ed il colpo di seconda intenzione di Shaw danno due lunghezze di vantaggio a Perugia (21-19). Murdo di Podrascanin (23-20). Fuori Quesque, è set point Sir Colussi Sicoma (24-20). La chiude Berger (25-22).

Si riparte con Atanasijevic che piazza il primo break del secondo set (4-2). Due di Russell (attacco ed ace) per il 6-3. Il Fenerbahce commette qualche errore diretto e Perugia scappa (10-5). Berger è strepitoso in attacco ed a muro, poi Shaw mette l’ace (14-6). Ace anche per Berger (17-8), poi colpo vincente di Atanasijevic (19-9) che replica dai nove metri (21-10). Entra Ricci e sfodera subito un doppio muro che porta Perugia al set point (24-11). Atanasijevic mande le squadra al cambio di campo (25-12).

Qualche errore di troppo caratterizza l’avvio di terzo set dei Block Devils (2-5). Perugia si rianima e sorpassa con Atanasijevic (10-9), ma ancora qualche imprecisione bianconera consente al Fenerbahce di riprendere il comando del set (13-15). Si gioca punto a punto con Atanasijevic che mette il punto del 18-17, ma con gli ospiti che piazzano il break sfruttando, ancora, due errori di Perugia (18-20). Fuori anche l’attacco di Berger (19-22) e poi quello di Atanasijevic (20-24). Chiude subito Toy (25-20).

È più convinto l’abbrivio di Perugia nel quarto set con Russell che chiude il punto del 5-2. Ancora il martello americano a bersaglio (8-4). Il primo tempo di Podrascanin mantiene inalterate le distanze (11-7). I bianconeri non calano nell’attenzione e con Atanasijevic si portano 17-12. Russell va a segno da posto due (22-16). Il fallo in palleggio del regista turco porta Perugia al match point (24-17).

I COMMENTI

Simone Anzani (Sir Colussi Sicoma Perugia): “È stata una partita molto controllata. I primi due set siamo stati bravi a controllare i loro attaccanti. Nel terzo forse abbiamo abbassato un po’ la concentrazione e lo abbiamo perso. Nel quarto invece abbiamo ripreso a giocare come sappiamo e loro non hanno potuto venirne fuori. Siamo stati bravi come atteggiamento a finire la partita con un’altra bella vittoria”.

IL TABELLINO

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA – FENERBAHCE SK ISTANBUL 3-1

Parziali: 25-22, 25-12, 25-20, 25-18

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: Shaw 3, Atanasijevic 28, Podrascanin 9, Anzani 1, Berger 13, Russell 11, Colaci (libero), Della Lunga, Ricci 2, Cesarini (libero), Siirila. N.e..: Andric, Zaytsev. All. Bernardi, vice all Fontana.

FENERBAHCE SK ISTANBUL: Yatgin 3, Toy 16, Tekeli 3, Akdeniz 9, Sket 2, Quesque 9, Karatas (libero), Hazirol (libero), Karasu 1, Unver 7. N.e.: Keskin, Gladyr, Buyukgoz, Ondes. All. Basic, vice all. Eryilmaz.

Arbitri: Nikolai Knizhnikov (RUS) – Pawel Burkiewicz (POL)

Supervisor: Klaus Fezer (GER)

LE CIFRE – PERUGIA: 15 b.s., 8 ace, 46% ric. pos., 24% ric. prf., 46% att., 9 muri. ISTANBUL: 8 b.s., 4 ace, 37% ric. pos., 9% ric. prf., 35% att., 9 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*