Volley, Sir Simona Colussi, strepitosa Perugia, battuta la Lube al Tie Break

Grande reazione d’orgoglio e grande prestazione dei Block Devils in un PalaLottomatica stracolpo con undicimila spettatori ed una grande cornice

Volley, Sir Simona Colussi, strepitosa Perugia, battuta la Lube al Tie Break
durante «Sir Sicoma Colussi PERUGIA - Lube CIVITANOVA» Semi-Final CEV Volleyball Champions League - Men - Final Four Rome 2017 presso PalaLottomatica Roma IT, 29 aprile 2017. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2017-04-29/_MB53406]

Volley, Sir Simona Colussi, strepitosa Perugia, battuta la Lube al Tie Break
PERUGIA – È finale di Champions! Una grande Sir Sicoma Colussi Perugia sfodera carattere ed una grande prestazione nel giorno migliore e nella cornice migliore, batte al tie break nel derby tutto italiano la Cucine Lube Civitanova e vola all’atto conclusivo della Dhl 2017 Cev Champions League Final Four di domani dove, alle ore 19:00, sfiderà la corazzata russa dello Zenit Kazan che, nella prima semifinale della giornata, ha sconfitto nettamente i tedeschi del Berlin Recycling Volleys.

Undicimila spettatori, un PalaLottomatica da brividi, tantissimi Sirmaniaci, un fantastico spettacolo in campo. Questa è stata Perugia-Civitanova con i Block Devils che hanno ritrovato tutto lo smalto e la cattiveria necessari al momento giusto. La squadra di Lorenzo Bernardi è scesa in campo concentrata, determinata, animata dalla voglia di riscatto dopo l’uscita nei playoff scudetto. E tecnicamente i bianconeri le hanno azzeccate tutte contro una squadra di assoluto livello come Civitanova.

Una battaglia di cinque set con la Sir sempre avanti, ma con la Lube mai doma. La giusta conclusione è stato il tie break dove i quattro muri vincenti (due di Podrascanin, uno di Zaytsev ed uno di De Cecco) hanno fatto la differenza facendo esplodere, al punto di Atanasijevic, il popolo dei Sirmaniaci. Proprio Atanasijevic con 20 punti è stato il best scorer, Zaytsev ha martellato dai nove metri con la clava (3 ace per lo Zar), De Cecco ha smistato da par suo. Ma non parlare della partitazza di Podrascanin (17 punti con 8 muri ed il 60% in attacco) sarebbe un delitto. È dunque finale! Domani alle 19:00 l’ostacolo più duro, la montagna da scalare dello Zenit Kazan degli assi Leon ed Anderson, bicampioni in carica. Con la Coppa, con la maiuscola, che attende di conoscere il suo proprietario. E Perugia c’è!

LA CRONACA

Sono brividi veri al PalaLottomatica alla presentazione delle due squadre. Avvio equilibrato con Sokolov che firma il 3-3. Break Lube con l’errore in attacco di Podrascanin (3-5). Due in fila di Atanasijevic pareggiano (7-7). Perugia avanti con il murone di Zaytsev (9-8). Sorpasso Civitanova dopo l’errore di Atanasijevic (10-11). Si riscatta subito l’opposto serbo e propizia il +2 Sir con Zaytsev che esplode l’ace 14-11. Sokolov riporta sotto i suoi (17-16), poi è Zaytsev a dare lo strappo con due attacchi vincenti (20-16). Muro di Podrascanin e poi ancora Zaytsev (22-16). Il muro di Podrascanin porta la Sir al set ball (24-17). Chiude Atanasijevic (25-19).

È della Lube il primo vantaggio del secondo parziale con il muro di Sokolov (3-5). Distanze invariate al timeout tecnico (6-8). Al rientro in campo piazza il break Perugia con Birarelli e Berger protagonisti (10-8). Capovolge subito la Lube con due di Sokolov ed uno di Juantorena (10-11). +2 Civitanova con il muro su Atanasijevic (12-14). Svista della coppia arbitrale su attacco di Atanasijevic evidentemente toccato dal muro avversario (12-15). Muro su Zaytsev (14-18) e timeout Bernardi. Podrascanin dimezza a muro (16-18). Invasione di Juantorena e Perugia torna sotto (19-20). L’ace di Atanasijevic pareggia (20-20). Due set point per Civitanova con il maniout di Kovar (22-24). Chiude il muro di Candellaro (22-25).

È grande Perugia in avvio di terza frazione. Zaytsev è scatenato dai nove metri e quando De Cecco attacca il pallone del 9-3 viene giù il popolo bianconero del PalaLottomatica. Attacco vincente di Atanasijevic e poi muro di De Cecco (12-4). Il primo tempo di Podrascanin manda le squadre in panchina per il secondo timeout tecnico con Perugia avanti 16-9. Al rientro in campo sono due di Sokolov (16-11). Ace di Kovar, la Lube torna sotto (17-13). Il muro di Ivan Zaytsev (20-14). Perugia tiene bene in cambio palla e con il primo tempo di Podrascanin arriva al set ball (24-18). L’errore al servizio di Kovar chiude la frazione (25-19).

Strappo Lube in avvio di quarto set con Kovar che piazza il punto del 5-8. Smash di Juantorena (6-10). Fuori il primo tempo di Podrascanin (8-10). Grande scambio chiuso da Kovar (8-12). Ancora Kovar per il +5 Lube (10-15). Perugia prova a crederci e con il muro di Birarelli e l’attacco di seconda di De Cecco si porta a -1 (15-16). Nuovo break Civitanova con il muro vincente (16-19). Il punto di Sokolov vale il +4 e avvicina la Lube al traguardo (18-22). Ancora Sokolov a muro (18-23). Juantorena rimanda la sentenza al tie break (21-25).

Grande tensione in campo. L’errore al servizio di Sokolov vale il 4-3 Perugia. +2 Sir con il colpo preciso in parallela di Berger (6-4). Muro punto di De Cecco (8-5). Si cambia campo. Birarelli va a segno in primo tempo, ma cade male ed è costretto al cambio con Buti gettato nella mischia (9-6). Il muro di Zaytsev e poi quello di Podrascanin (11-6). Muro ancora di Podrascanin (12-7). A segno Atanasijevic (13-7). In rete il servizio di Cebulj, Perugia è al match ball (14-8). Atanasijevic porta Perugia in finale di Champions League! (15-9).
IL TABELLINO

SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-2

Parziali: 25-19, 22-25, 25-19, 21-25, 15-9

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 6, Atanasijevic 20, Podrascanin 17, Birarelli 8, Berger 7, Zaytsev 15, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic, Chernokozhev, Buti. N.e.: Della Lunga, Paris, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 3, Sokolov 20, Candellaro 7, Stankovic 7, Juantorena 11, Kovar 15, Grebennikov (libero), Pesaresi, Kaliberda, Cebulj, Cester. N.e.: Corvetta, Casadei, Di Silvestre (libero). All. Blengini, vice all. D’Amico.

Arbitri: Erdal Akinci (TUR) – Vladimir Simonovic (SRB)

LE CIFRE – PERUGIA: 25 bs, 4 ace, 55% ric. pos., 24% ric. prf., 49% att., 16 muri.  CIVITANOVA : 24 bs, 4 ace, 53% ric. pos., 22% ric. prf., 45% att., 11 muri.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*