Terni Rugby, under 16 vince all’ultimo tuffo in inferiorità numerica

Terni Rugby, under 16 vince all’ultimo tuffo in inferiorità numerica

L’Under 14 del Terni Rugby di coach Roberto Golfetto scende in campo a via del Cardellino contro il Città di Castello, ma con la testa e il cuore ad Orvieto dove mentre si disputava la partita Leonardo Calabrese subiva un delicato intervento per rimediare ad un brutto infortunio avvenuto in allenamento. Anche per lui i Draghi sono scesi in campo per dare il loro meglio, disputando una partita dai due volti.

Un buon primo tempo sia sugli schieramenti che nel gioco di mischia e subendo quattro mete solo per la bravura degli avversari capaci di sfruttare ogni piccolo errore. Il secondo tempo invece parte sottotono e i rossoverdi non riescono più a trovare il bandolo della matassa, tanto da non riuscire a superare la difesa avversaria che si portava in meta più volte. “Abbiamo confermato cosa sappiamo fare e ci siamo resi conto su cosa dovremo lavorare. Sicuramente un’altra giornata di crescita per i nostri Draghi” il commento di coach Golfetto.

Domenica di sorrisi e sofferenze per l’Under 16 di coach Luca Mion che vince 31-30 a Città di Castello. Vittoria al cardiopalma che arriva nei minuti finali grazie a un intercetto che porta Flavio Passero in meta con la trasformazione di Blerald Mema che porta il sorpasso e la vittoria che consente di consolidare il terzo posto. In meta anche Edoardo Camuzzi, Stefano Scatena, lo stesso Blerald Mema e ancora Flavio Passero. Tre le trasformazioni di Blerard Mema.

Partita che comincia subito in salita, visto che i rossoverdi si presentano in formazione ridotta con soli 14 giocatori. Ma i Draghi si portano lo stesso in vantaggio, prima che gli infortuni di Castellani e Camuzzi (che restano in campo) costringano i Draghi a giocare con effettivi 12 elementi. Gli equilibri cambiano e i padroni di casa crescono sul piano del gioco e sulla confidenza con l’avversario.

I ragazzi di coach Mion si trovano a dover inseguire un avversario che prima accorcia le distanze e successivamente si porta in vantaggio. La partita svolta allo scadere quando un guizzo della seconda linea Flavio Passero permette alla compagine ternana di segnare. L’azione nasce da un errore di rimessa laterale degli avversari a ridosso della linea di meta. Blerald Mema, mediano di apertura, trasforma e i Draghi vincono: “È stata una partita difficile per l’inferiorità numerica dall’inizio e per il suo svolgimento – spiega coach Mion – tecnicamente abbiamo commesso molti errori che hanno tenuto viva la partita ma sopratutto gli avversari. Siamo stati bravi a crederci e ad avere sangue freddo fino alla fine. Le partite si vincono anche così”.

I Draghetti dell’Under 12 e dell’Under 6, con coach Francesca Lisci al seguito, erano impegnati nel raggruppamento di Orvieto, in franchigia con i pari età del Foligno, dove hanno giocato un buon rugby, partecipando attivamente a tutte le partite. “Contando sulla loro prestanza fisica sono stati ottimi in difesa, effettuando bei placcaggi, buono il sostegno ai compagni, meno incisivi invece in attacco dove si nota ancora un po’ di mancanza di fiducia nelle proprie possibilità. Splendida Irene in meta che, con un’azione fulminea, ha spiazzato tutti gli avversari. Un caloroso ringraziamento agli amici del Foligno Rugby con i quali abbiamo passato questa bella giornata sportiva in pieno spirito del rugby” il commento della coach.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*