Scherma, il ternano Foconi campione del Mondo a squadre

Con Garozzo, Cassarà e Avola sconfitti in finale gli USA

Scherma, il ternano Foconi campione del Mondo a squadre. Con Garozzo, Cassarà e Avola sconfitti in finale gli USA
Scherma, il ternano Foconi campione del Mondo a squadre. Con Garozzo, Cassarà e Avola sconfitti in finale gli USA. Foto BIZZI-TRIFILETTI

Scherma, il ternano Foconi campione del Mondo a squadre – TERNI Stavolta la meritata medaglia è arrivata, e il metallo è il più prezioso che ci sia. Il fiorettista del Circolo Scherma Terni Alessio Foconi, “azzurro” in forza al Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare, si è laureato campione del mondo a squadre insieme ai compagni di Nazionale Daniele Garozzo, Andrea Cassarà e Giorgio Avola. Il tutto al termine di una giornata di scherma straordinaria – collettivamente per la squadra e individualmente per Alessio in particolare -, a suggellare in maniera definitiva una stagione straordinaria per lo schermidore della società del presidente Alberto Tiberi, già nella top 4 del fioretto mondiale e destinato a proseguire la sua scalata negli anni a venire.

IMMENSA PRESTAZIONE – Dopo una prova individuale da grande campione e un po’ di amaro in bocca per la medaglia sfumata all’ultimo respiro, la voglia di riscatto di Alessio Foconi si è vista subito in pedana nella prova a squadre dei Mondiali di Lipsia 2017 di mercoledì 26 luglio. Il fiorettista ternano ha infatti disputato da titolarissimo tutti gli assalti della competizione, eccezion fatta per la rotazione minima agli ottavi di finale contro la nazionale britannica (sconfitta 45-37; al suo posto Giorgio Avola). Uno straordinario Foconi e un ispiratissimo Garozzo in particolare – ma bene anche Cassarà – hanno portato il tricolore italiano sul tetto del mondo, sconfiggendo costantemente in maniera netta tutti gli avversari. E il contributo dello schermidore di punta del Circolo Scherma Terni è stato sempre decisivo, come testimoniato dagli eccellenti parziali individuali: +5 ai sedicesimi contro l’Olanda (sconfitta per 45-17), +4 nel turno degli 8 contro la Cina (battuta 45-27) e soprattutto l’incredibile +9 nella complicata semifinale contro la Francia, che gli “Azzurri” si sono aggiudicati per 45-35. Proprio dal ternano sono arrivate le stoccate decisive, in particolare nella seconda manche personale, contro il transalpino Cadot, nella quale Alessio ha rimpinguato il bottino della sua squadra imponendosi per 5-0 e allungando sul 20-14, dopo un assalto molto complicato per Andrea Cassarà. In finale, contro il forte quartetto statunitense, la ciliegina sulla torta di una giornata, di un mondiale e di una stagione già di platino per Foconi: la straordinaria vittoria in rimonta contro il formidabile team dei pluricampioni statunitensi, nella quale Alessio fornisce il suo contributo in tutti e tre gli assalti in cui è coinvolto. L’ennesima gioia per l’atleta e il suo Maestro, Filippo Romagnoli del Circolo Scherma Terni, che lo ha ovviamente seguito anche per tutto il corso della prova odierna. E con una prova di squadra incredibile, il trio Garozzo-Foconi-Avola si è laureato campione del mondo 2017, con il punteggio di 45-41.

DULCIS IN FUNDO – È bastato il semplice accesso in finale nella gara di fioretto maschile per consentire all’Italia di aggiudicarsi il medagliere della rassegna iridata di Lipsia 2017, e riconfermarsi quindi per quello che è: la massima superpotenza della scherma. Per quanto riguarda Alessio Foconi, la tanto agognata e meritatissima medaglia mondiale è arrivata al termine di una stagione incredibile, nella quale il fiorettista del Circolo Scherma Terni ha conquistato tantissimo. Ovvero, tra gli altri ottimi risultati, la vittoria di un Gran Prix FIE, due argenti mondiali e il proprio secondo titolo nazionale assoluto a livello individuale; un bronzo agli europei, cinque medaglie (due ori, un argento e due bronzi) in prove di Coppa del Mondo e, ovviamente, l’oro mondiale nelle prove a squadre. Il sigillo più importante a ribadire il dato più significativo, arrivato, invece, immediatamente dopo la gara individuale di Lipsia: Alessio Foconi è salito al quarto posto nel ranking mondiale FIE, con davanti solo Massialas, Garozzo e Safin. Un ternano nell’Olimpo della scherma internazionale, dopo una scalata vertiginosa durata un’intera stagione. La speranza e l’aspettativa è che si tratti solo dell’inizio.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*