Job Italia blinda la seconda linea con la conferma di Cioffi e Cesari


Scrivi in redazione

Job Italia blinda la seconda linea con la conferma di Cioffi e Cesari

Job Italia blinda la seconda linea con la conferma di Cioffi e Cesari

Seconda linea confermata per la Job Italia Città di Castello che parteciperà al campionato di serie B maschile che dà importanza ai giocatori cresciuti nel suo settore giovanile, già protagonisti l’anno scorso prima dello stop causa Covid. Saranno perciò Gianmarco Cioffi, classe 2000, e Francesco Cesari, classe 2002, a giocare nel ruolo di libero per la squadra di Marco Bartolini. I due giovani biancorossi si sono anche spesso alternati nella stagione 2019-2020 nei fondamentali di ricezione e difesa e garantiscono già una buona dose di esperienza: la curiosità è quella di vedere cosa potranno dare alla squadra con un anno in più di duro lavoro.

E proprio dal campionato non terminato vuole ripartire Gianmarco Cioffi: “Sono contento di continuare la mia avventura in maglia biancorossa, nella squadra della mia città e della società che mi ha cresciuto pallavolisticamente. Ripartiremo da quello che di buono che abbiamo fatto nella parte di campionato giocata fino al termine stabilito dalla Federazione causa Covid. Sono ansioso di allenarmi con Davide Marra che porterà tecnica ed esperienza nazionale ed internazionale alla nostra società ed alla nostra squadra. Lo accoglieremo con grande gioia, assieme speriamo a tanti tifernati che vorranno darci una mano dagli spalti per tornare a gioire assieme”. Anche

Francesco Cesari ha le idee chiare per questa stagione nella quale cercherà di dimostrare di poter essere una pedina rilevante per la compagine tifernate: ”Sono contento per la mia riconferma e per la possibilità di far parte di una società così importante come quella della mia città e di giocare ancora un campionato di serie B così difficile e nello stesso tempo stimolante. Cercherò di ritagliarmi il mio spazio ma soprattutto, essendo uno dei più giovani della squadra, di imparare tanto dai mie compagni più esperti. Sarà una stagione molto intensa dopo lo stop forzato di febbraio ma penso che molto emozionante sarà anche il momento in cui torneremo in palestra dopo 7 mesi. Per me sarà particolare giocare vicino a Davide Marra che prenderò come punto di riferimento per la mia crescita sia dentro che fuori dal campo”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*