La 3M Perugia esce a testa alta dal big-match di Siena

La 3M Perugia ha rimediato a Siena la seconda sconfitta stagionale, ma le ragazze di Guido Marangi possono guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Al di là del ko subito al tie-break, la 3M ha dimostrato di avere la stoffa per mantenersi nei quartieri nobili della classifica. In terra toscana Rossit e compagne hanno tenuto testa alla capolista, riuscendo in alcune fasi della partita persino a prevalere sul piano del gioco e dei punti. Nei momenti decisivi del match, tuttavia, è mancata un po’ di cattiveria per condurre in porto quella che sarebbe stata una vittoria d’oro. Per l’occasione il tecnico Marangi ha confermato il sestetto titolare, con Rossit e Cicogna ai lati, Ragnacci e Pero centrali, Bertinelli al palleggio e Tarducci opposto, con Mastroforti libero. L’avvio di gara è stato di marca biancorossa, tanto che il primo set si è chiuso con un confortante vantaggio (14-25). Nel secondo, invece, Siena ha messo in vetrina le sue temibili centrali, Brandini e Cencini, che hanno disinnescato l’attacco perugino e fatto male sotto rete (25-17). Nel terzo set, la 3M ha ripreso il comando delle operazioni e ritrovato il vantaggio (25-17). Nel quarto Siena ha avuto un avvio terrificante (10-1), ma Perugia non si è persa d’animo., tanto da mettere in atto un recupero strepitoso. Ci sono voluti i vantaggi per determinare il punto, con la 3M che avuto persino la palla della vittoria (26-27). A 30, però, ci sono arrivate le padrone di casa e il 2-2 è diventato una scomoda realtà (30-28). Al tie-break la sfida ha continuato a regalare emozioni. L’ha spuntata Siena (18-16) ma la 3M Perugia è uscita a testa altissima. Ora la classifica vede le perugine ferme al secondo posto con 31 punti a -3 proprio della toscane. A 30 è salita Cagliari. Dietro si è creata una vera e propria voragine con Donoratico, quarta, a 23. Prossimo impegno per la 3M Perugia, quello in programma sabato 20 gennaio in casa (ore 15 al Capitini), contro Sorso Sassari.

INTERVISTE

Guido Marangi, coach 3M Perugia: “E’ una sconfitta che brucia, ma che ci dà anche tanto morale per il futuro. Abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari con la prima della classe e in alcune fasi della partita anche di essere superiori. Dobbiamo ripartire da queste considerazioni e continuare a lavorare con la stessa intensità. Il girone di ritorno sarà più complicato rispetto a quello di andata, ma noi possiamo giocarci l’alta classifica”.

CONVERGENZE CUS SIENA – 3M PALLAVOLO PERUGIA 3-2 (14-25; 25-17; 17-25; 30-28; 18-16)

SIENA: Brandini 26, Cencini 15, Pianigiani 11, Mazzini 9, Conti 8, Pietrini 3, Ciaravella L., Peluso, Guerrini, Bova L2, Angiolini. N.E. Mancini, Picchianti. All.: Falchi. Assistente: Calosi.

PERUGIA: Rossit 20, Ragnacci 19, Pero 14, Cicogna 13, Tarducci 10, Bertinelli 3, Mastroforti L, Bernardini. N.E. Mancinelli, Anastasi, Shepers, Diano. All.: Marangi. Assistente: Vinti

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*