La Sia Coperture San Giustino vince il triangolare del Palavolley

Aggiudicato il trofeo messo in palio dal suo main sponsor

La Sia Coperture San Giustino vince il triangolare del Palavolley

La Sia Coperture San Giustino vince il triangolare del Palavolley. La Sia Coperture San Giustino Volley si aggiudica il triangolare di sabato 1° ottobre, disputato al PalaVolley con il trofeo messo in palio dal “main sponsor” della squadra biancazzurra. Un interessante anteprima della Serie B1 a due settimane dall’inizio del campionato, che ha visto protagoniste tre formazioni del girone C: oltre a quella locale, c’erano anche la Teodora Ravenna e la neopromossa School Volley Bastia. Per i rispettivi allenatori, l’occasione giusta per provare schemi e soluzioni tattiche, facendo ruotare tutte le giocatrici a disposizione, nonostante la Teodora abbia dovuto rinunciare anche stavolta all’opposto Federica Nasari e alla centrale Diletta Sestini, due pedine di indubbia qualità ed esperienza ancora in fase di recupero post infortunio.

La Sia Coperture, priva del libero Elitza Krasteva (sostituita nel ruolo da Giada Marinangeli), ha vinto entrambe le partite, che prevedevano la disputa di tre set, per quanto quella iniziale contro la School Volley Bastia delle ex Lucia Marcacci e Silvia Tosti sia stata caratterizzata da una fase di rodaggio piuttosto difficile. Il primo set (25-18 il parziale) è stato dominato dalla School Volley, sempre in vantaggio e trascinata in attacco da Beatrice Meniconi e Francesca Valentini, oltre che da una eccellente Cristina Cruciani al centro, poi nel secondo il coach sangiustinese Pietro Camiolo ha optato in partenza per Francesca Rosa al centro e Valentina Barbolini a lato (le due atlete erano reduci da una settimana di lavoro differenziato) e la Sia Coperture ha iniziato a giocare con maggiore ordine, sbagliando poco o nulla in battuta e sistemando ricezione, muro e attacco, dove Gloria Lisandri ha cominciato a scaldare la mano e anche la centrale Martina Spicocchi ha alzato la voce. Vittoria agevole per 25-17 e verdetto rimandato al terzo set in versione tie-break: mentre Camiolo ha confermato il 6+1 della frazione precedente, il collega Gian Paolo Sperandio ha dato spazio a chi ne aveva avuto di meno.

La School Volley ha avuto il merito di rimanere in partita, anche se ha ceduto per 13-15 con punto finale della Lisandri. Compagine bastiola ancora in campo per il secondo match contro la Teodora Ravenna, che ha subito la fiammata iniziale e quando arrivava a riacciuffare le avversarie incappava in qualche errore di troppo, soprattutto in fase di conclusione.

La Cruciani ha preso per mano la School Volley e anche la Tosti ha piazzato attacchi vincenti per l’1-0 delle umbre con parziale di 25-20. Da questo momento in poi, la Teodora ha limitato gli errori: la ricezione ha fatto la differenza e l’attacco è passato sia alla banda con Giulia Rubini e Chiara Aluigi (ex Idea Volley Bologna) che al centro con Alice Torcolacci, non dimenticando il muro, che si è rivelato fondamentale anche per la conquista della vittoria nel tie-break, dove comunque la School Volley ha avuto il merito di lottare fino in fondo e di tenere duro soprattutto in difesa, reparto nel quale per laghi tratti è riuscita a non far cadere un pallone. Le ravennati hanno ribaltato l’esito della sfida con i punteggi di 25-19 e 15-11. La gara decisiva fra Sia Coperture San Giustino e Teodora Ravenna (out fra le locali Camilla Cornelli a causa di un affaticamento muscolare) scorre nel primo set sui binari dell’equilibrio fino al secondo time-out tecnico, sul 16-15 per le romagnole. A questo punto, un break di 8-0 sul turno in battuta della Barbolini orienta l’ago della bilancia dalla parte biancazzurra, che fa perno su una ricezione piuttosto negativa dall’altra parte della rete e sulla consistenza del proprio muro.

Finisce così 25-17. Nella seconda frazione, il coach della Teodora, Nello Caliendo, inserisce Sofia Balducci a lato e Alessia Gardini in regia, mentre Camiolo ripropone Manuela Sorrentino al centro; la Sia Coperture sembra avere la partita in mano sul 13-7, ma la Teodora neutralizza per intero il gap e allora San Giustino riprende in mano la situazione: due-tre lunghezze di vantaggio fino al 25-20 sul turno in battuta della Sorrentino, che piazza gli ace decisivi. Il verdetto del triangolare è già scritto, anche se le due squadre decidono di disputare un altro set ridotto, dando via libera alle seconde linee. Alla fine, la Sia Coperture fa sua anche la terza ininfluente frazione con il punteggio di 15-13, per una classifica finale che vede le sangiustinesi prime con 5 punti, davanti alla Teodora Ravenna e alla School Volley Bastia con 2 ciascuna, ma la vittoria nello scontro diretto assegna il secondo posto alle romagnole. “Nonostante vi sia ancora molto da lavorare, ho notato in campo la grande voglia di combattere e di aiutarsi a vicenda, per cui il dato positivo che emerge più di ogni altro è il fatto che siamo una squadra”: così ha telegraficamente commentato Pietro Camiolo, allenatore della Sia Coperture, al termine del torneo.

 

I tabellini

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – SCHOOL VOLLEY BASTIA 2-1

(18-25, 25-17, 15-13)

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO: Sorrentino, Spicocchi 7, Lavorenti 6, Lisandri 14, Cornelli 5, Barbolini 4, Marinangeli (L2), Bartolini 1, Rosa 3, Cosetti (L1) ricez. 42%. Non entrata: Leonardi. All, Pietro Camiolo, collaboratore Claudio Nardi.

SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L2), ricez. 27%, Valentini 9, Cruciani 12, Marcacci 1, Castellucci 4, Piccari (L1) ricez. 58%, Tosti 4, Gallina 2, Nana 2, Meniconi 9, Ribelli 1. Non entrate: Patrignani, Patasce, Ceccarelli, Lomurno. All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.

Arbitri: Fabio Moretti e Valerio Merendelli.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 2, ace 6, muri 4, ricezione 67% (perfetta 41%), attacco 35%.

BASTIA: battute sbagliate 6, ace 7, muri 3, ricezione 56% (perfetta 26%), attacco 37%.

 

SCHOOL VOLLEY BASTIA – TEODORA RAVENNA 1-2

(25-20, 19-25, 11-15)

SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L2) ricez. 75%, Valentini 3, Cruciani 12, Marcacci 1, Castellucci 4, Piccari (L1), ricez. 75%, Patasce, Tosti 7, Gallina,  Nana, Meniconi 3, Ribelli. Non entrate: Patrignani, Ceccarelli, Lomurno. All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.

TEODORA RAVENNA: Bernabè 8, Mazzini 1, Aluigi 9, Torcolacci 12, Rubini 13, Fabbri (L2) ricez. 100%, Masina (L1) ricez. 91%, Raggi 4. Non entrate: Bordoni, Sestini, Nasari, Stacchiotti, Balducci. All. Nello Caliendo e Alberto Del Giudice.

Arbitri: Massimo Valenti e Fabio Moretti.

BASTIA: battute sbagliate 3, ace 1, muri 3, ricezione 69% (perfetta 35%), attacco 30%.

RAVENNA: battute sbagliate 7, ace 4, muri 9, ricezione 79% (perfetta 52%), attacco 35%.

 

TEODORA RAVENNA – SIA COPERTURE SAN GIUSTINO 0-3

(17-25, 20-25, 13-15)

TEODORA RAVENNA: Bernabè 4, Bordoni 1, Mazzini, Aluigi 1, Torcolacci 6, Rubini 10, Stacchiotti 3, Fabbri (L2) ricez. 36%, Masina (L1) ricez. 42%, Gardini 1, Raggi 3, Balducci 7. Non entrate: Sestini, Nasari. All. Nello Caliendo e Alberto Del Giudice.

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO: Sorrentino 4, Spicocchi 8, Lavorenti 4, Lisandri 6, Leonardi, Barbolini 8, Marinangeli (L2) ricez. 40%, Bartolini 4, Rosa 4, Cosetti (L1). Non entrata: Cornelli. All. Pietro Camiolo, collaboratore Claudio Nardi.

Arbitri: Valerio Merendelli e Massimo Valenti.

RAVENNA: battute sbagliate 9, ace 2, muri 4, ricezione 37% (perfetta 28%), attacco 33%.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 4, ace 9, muri 10, ricezione 52% (perfetta 40%), attacco 28%.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*