Limmi School Volley Bastia, da Ravenna, un punto sotto l’albero

Ad un passo dal colpo grosso si ferma la Limmi, ma con un punto in tasca

Limmi School Volley Bastia, da Ravenna, un punto sotto l'albero

Limmi School Volley Bastia, da Ravenna, un punto sotto l’albero RAVENNA – Preziosissimo il regalo di fine 2016 per le ragazze di Sperandio, che agguantano il tie-break (e per poco non riesce il colpo grosso) rimontando due volte una delle squadre maggiormente attrezzate del girone. Si conferma “magic” il moment della Castellucci – 20 punti – con Cruciani (16) e Tosti (14) che la assistono in fase di realizzazione; tutte in doppia cifra per l’Olimpia Rossini, Assirelli, Neriotti e Babbi… ma è super Giada Benazzi, che punge 24 volte.

Partenza equilibrata nel primo parziale con la Limmi che, senza alcun timore reverenziale, arriva al primo tecnico sotto dello svantaggio minimo; è però la parte centrale del set che vede un crescendo per Benazzi e compagne che permette a Ravenna di allungare sulla Limmi (16-11); prova a riallacciarsi al parziale Sperandio, con Valentini al posto di Meniconi, ma l’Olimpia non frena e chiude sul +5.

Canovaccio similare nel secondo set con la Limmi che rimane agganciata al match fino alla parte mediana del parziale, dove le padrone di casa riescono a premere sull’acceleratore, ed è +6 al secondo tecnico… ma la Limmi ha un grande cuore e riesce a rimontare un set che sembrava ormai perso e – addirittura – si impone 24-26, rimettendo nei binari dell’equilibrio l’incontro. Si riparte dall’1-1, in un equilibratissimo e tesissimo terzo set, nel quale si va punto a punto fino al colpo di reni del sestetto di casa che si porta avanti sul +3 al secondo tecnico. La Limmi però ha negli occhi la remuntada del precedente parziale e riesce a rientrare in corsa. Ma al photofinish è Ravenna ad avere il guizzo giusto e il 25-23 sigla il 2-1.

Sperandio e Raspa non ci stanno. Esce fuori tutta la classe di Tosti e Castellucci, l’esperienza di Cruciani, la grinta di Valentini… le geometri di Marcacci, la freschezza di Nana, la reattività di Piccari, il sostegno di un grande gruppo: c’è bisogno di tutto questo, per un quarto set che mette in mostra il carattere della Limmi School Volley Bastia. In vantaggio dall’inizio alla fine, fino al 23-25 che si traduce in “tie-break”.
Peccato, perchè il quinto set inizia con il parziale peggiore per la Limmi, che paga un po’, forse, l’acuto del quarto set – ma vanno dati di certo gran parte dei meriti al sestetto dell’Olimpia Ravenna – ed è subito 1-5.
Quando il “sogno” sembra finito, ecco allora che la Limmi – come spesso accade – trova nei momenti di maggiore difficoltà lo spunto per esaltarsi e -così- Tosti e compagne riescono a rosicchiare punti alle padrone di casa. Ma è troppo tardi, e l’Olimpia riesce a mantenere 3 punticini di vantaggio, decisivi per il 15-12 finale.

Ad un passo dal colpo grosso si ferma la Limmi, ma con un punto in tasca e – soprattutto – con la consapevolezza di poter far male a chiunque. Ed ora, lavorare sempre più convinti dei propri mezzi… per ricominciare in grande stile, come la Limmi sa fare. Come ci ha saputo abituare!

OLIMPIA CMC RAVENNA – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 3-2 (25-20; 24-26; 25-23; 23-25; 15-12)

OLIMPIA CMC RAVENNA: Bandini, Rossini 15, Panetoni (L), Assirelli 18, Laghi, Lancellotti, Neriotti 19, D’aurea, Benazzi 24, Babbi 18. n.e.: Peretto, Dametto. All.: Marco Breviglieri, assistente: Simone Bendandi.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 10, Cruciani 16, Marcacci 8, Castellucci 20, Piccari (L), Tosti 14, Nana 8, Ceccarelli, Meniconi, Ribelli. n.e.: Pici (L2), Patasce. All.: Gian Paolo Sperandio, assistente: Fabrizio Raspa.

ARBITRI: Tiziana Sollazzi, Paolo Libardi

Olimpia: (b.s. 16, v. 11, ricez. pos. 80%, prf. 58%, attacco 40%, muri 6, errori 9).
Limmi: (b.s. 3, v. 4, ricez. pos. 51%, prf. 43%, attacco 34%, muri 20, errori 10).

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*