Pallavolo, Città di Castello gioca a carte scoperte con nuovi obbiettivi

Pallavolo, Città di Castello gioca a carte scoperte con nuovi obbiettivi

Pallavolo, Città di Castello gioca a carte scoperte con nuovi obbiettivi. Si rinverdisce il rapporto tra Città di Castello e la pallavolo. Una nuova cordata di imprenditori ha tutta l’intenzione di ricreare entusiasmo e partecipazione attorno al movimento pallavolistico che ha dato così tanto lustro alla città negli anni scorsi fino all’approdo nella massima serie nazionale nel settore maschile, grazie soprattutto all’impegno della famiglia Biagioni-Joan.

Il Città di Castello Pallavolo giocherà a carte scoperte sia sulla pallavolo maschile che su quella femminile, la cui regia sarà affidata a Graziano Caselli. La nuova compagine societaria sarà presieduta da Amedeo Cancellieri, il vicepresidente sarà Gianluca Gentiletti, i consiglieri Arveno Joan, Leo Mari e Dario Ronti.

LEGGI ANCHE: Città di Castello, Enrico Brizzi nominato responsabile tecnico

Per ora gli obiettivi della società tifernate sono chiari: rafforzare, consolidare e far crescere numericamente ma anche tecnicamente un settore giovanile che è il più grande di tutta l’Umbria pallavolistica e che ha riscosso successi in campo regionale nelle ultime stagioni. Tutto passerà per la crescita dei giovani del vivaio, anche l’eventuale partecipazione ai campionati nazionali, dato che quest’anno la società ha deciso di rimanere in ambito regionale e quindi sarà al via della serie C maschile e femminile e di tutti gli altri tornei giovanili.

Nelle prossime settimane sarà organizzata una conferenza stampa per illustrare alla città tutto il nuovo corso del volley biancorosso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*