Volley, Limmi School Bastia, Firenze rimonta, punto amaro

A dir poco rocambolesca la partita in programma al Pala-Giontella

Volley, Limmi School Bastia, Firenze rimonta, punto amaro

Volley, Limmi School Bastia, Firenze rimonta, punto amaro. A dir poco rocambolesca la partita in programma al Pala-Giontella, che vede gioire nel finale le ospiti della CS San Michele Firenze, vittoriose al tie-break dopo aver rimontato il 2-0 di passivo che la Limmi aveva messo in cascina. Incanta il pubblico la Limmi School Volley Bastia, almeno nei primi due parziali del match, con attacchi decisi e difese spettacolari: ma nel terzo set qualcosa si spegne, forse anche a causa del mezzo infortunio alla mano per la Marcacci in palleggio, e il sestetto toscando si ricompatta non commettendo più errori e aggiudicandosi un match che sembrava ormai compromesso.

Fatali per la Limmi le prestazioni di Ristori e, soprattutto, i 21 di personali di Giulia Cheli, che consentono a Firenze di allungare nei momenti decisivi. Molto bene, nella prima parte di match, Valentini (15) e Marcacci (6), con Tosti e Piccari ultime ad arrendersi, sempre sul pezzo a suonare la carica. In particolare ottima la prova di quest’ultima che si dimostra libero abilissimo e che regala alcune delizie al pubblico con i suoi voli plastici alla ricerca del pallone.

Primo set che scorre liscio con Valentini che martella e Cruciani che, in fast – specialità della casa – riesce a pungere la difesa avversaria che ci mette un po’ per registrarsi al meglio. Al primo tecnico la Limmi è già avanti +4; vantaggio che si moltiplica grazie a Valentini e Tosti, con una super Marcacci che si inventa vincenti di fattura pregevole – di pura intelligenza – complici anche alcuni piazzamenti sbagliati delle avversarie, ed al secondo tecnico Bastia guida 16-8. Accenna la reazione Firenze con Ulrike Bridi e Giulia Cheli che tentano di svegliare il pacchetto offensivo toscano, ma il tentativo di remuntada è tardivo e, con l’apporto di Meniconi, Bastia chiude il primo set 25-19.

Identico canovaccio anche nel secondo parziale con Limmi School Volley Bastia che sembra controllare in tranquillità il pallino del gioco: Marcacci disegna, Tosti e Valentini trasformano. 8-5 al primo tecnico e Limmi che, con carattere, guadagna punti su punti; ace Ceccarelli e difesa impenetrabile grazie a Piccari: sembra tutto facile, le avversarie non riescono a trovare le contromisure e il +5 del secondo tecnico si trasforma presto nel 25-19, copia/incolla del primo parziale.

A questo punto, però, proprio sul più bello, gira il match. Coach Della Balda cerca in ogni modo di rigenerare le sue ragazze, mentre, forse, Tosti e compagne iniziano a percepire l’odore dei 3 punti. Risultato è il -5 immediato per coach Gian Paolo Sperandio, che richiama a sé le sue ragazze, ma l’effetto non è quello sperato. Bastia non c’è, non riesce più ad attaccare con tocchi troppo morbidi e prevedibili, mentre Cheli e Ristori salgono in cattedra per Firenze e si ergono così a mattatrici della serata.

Un po’ di confusione in campo a causa anche di qualche punto conteso, ma San Michele Firenze mette la freccia e accorcia le distanze chiudendo sul 15-25 il terzo set. Sulle ali dell’entusiasmo Firenze prova il tutto per tutto per cercare di immettere il match sui binari del tie-break, mentre – d’altra parte – Bastia subisce il contraccolpo psicologico e non riesce a riprendere le fila del match.

Anche nel quarto mette il muso avanti Firenze, mantenendo sempre 4-5 punti di vantaggio che non spaventano però Tosti e compagne. Il capitano, sempre ultimo ad arrendersi, trascina le sue e grazie ad tre punti consecutivi di Cristina Cruciani, in un minuto terribile per le avversarie, il set torna in pari a quota 16.

Quando, però, la Limmi sembra essere finalmente tornata, altro ribaltone di fronte con Firenze che prova il tutto per tutto e non sbaglia più niente. Dal +1 Limmi, Firenze dilaga e chiude sul 19-25. E’ necessario dunque un quinto set per stabilire chi potrà aggiudicarsi i 2 punti rimasti in palio.

Spareggio che si apre ancora una volta con Firenze che spinge, con una Limmi abbattuta dalla rimonta subita che cerca di ritrovare le fila del discorso. Presto, però, Sperandio riesce a sbloccare le fantastiche ragazze che tornano avanti riscoprendo una nuova giovinezza di Valentini e Cruciani e al cambio campo l’ennesimo ribaltone è cosa fatta (8-7).

Sembra chiuso, così, l’incontro con Valentini che sigla il 10-7, che diventa presto 12-10. Allunga Bastia, ma Firenze non ci sta e si ripropongono allora gli spettri dei set terzo e quarto. La School cade in un black-out fatale, Firenze si aggrappa con le unghie e con i denti al set e riesce a ribaltare, di nuovo, una partita stregata per Sperandio e Raspa. Termina 13-15 e 2-3 per Cs San Michele Firenze, con il rammarico ben visibile negli occhi delle giocatrici umbre che non avranno però alcun problema nel rialzarsi con carattere e dimostrare, ben presto, il loro valore.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – CS SAN MICHELE FIRENZE = 2-3 (25-19; 25-19; 15-25; 19-25; 13-15)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 15, Cruciani 14, Marcacci 6, Castellucci 2, Piccari (L), Tosti 12, Ceccarelli 3, Meniconi 7. N.e.: Pici (L2), Patrignani, Patasce, Gallina, Nana, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.
CS SAN MICHELE FIRENZE: Ristori 21, Martini, Puccinelli 1, Brandini 7, Ermini, Colzi 16, Venturi (L), Bridi 6, Cheli 21, Bianciardi 1, Sacconi 8. N.e.: Romanelli, Testi, Rossi. All.: Alessandro Della Balda; assistente: Sergio Travaglini.

Limmi School Volley Bastia: (b.s. 5, v. 2, ricez. pos. 74%, prf. 59%, attacco 27%, errori 15, muri 7).
Cs San Michele Firenze: (b.s. 13, v. 1, ricez. pos. 81%, prf. 51%, attacco 32%, errori 19, muri 13).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*